menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Chiama la polizia e chiede una pizza per il bimbo: e riesce a fare arrestare il compagno violento

Aveva picchiato anche il figlio di 10 anni

Ha preso il telefono con quell'ultimo filo di voce. Con le lacrime trattenute a stento dopo l'ennesimo litigio finito con percosse a ripetizione. A lei e al bambino, di 10 anni. Tutto perché il televisore di casa aveva iniziato ad avere dei problemi e a non funzionare più correttamente.

E così si è appartata nella camera del figlio, ha composto il numero unico di emergenza "112" e ha chiesto alla polizia una pizza, ben specificando l'indirizzo e il piano di quella palazzina in Barriera di Milano.

L'operatore ha subito capito come non si trattasse di un errore bensì di una esplicita richiesta di aiuto. E, nei minuti che sono occorsi per inviare all’indirizzo fornito una pattuglia della Squadra Volante, ha tenuto la donna in linea dandole delle indicazioni utili per sottrarsi ad ulteriori attacchi da parte di quell'uomo.

Quando il campanello di casa ha suonato, il compagno violento è andato ad aprire la porta ma con suo grande stupore, al posto del fattorino con la pizza, ha trovato i poliziotti.

L’uomo è stato arrestato per "lesioni" ed allontanato dalla casa familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento