Cronaca Barriera di Milano / Piazza Francesco Crispi

"Abbiamo ritrovato il suo bancomat, deve venire in commissariato": arrestato un ricercato a Torino Barriera di Milano

Ora si trova in carcere

Immagine di repertorio

Qualche mese fa, aveva denunciato lo smarrimento di un bancomat, recandosi al commissariato di polizia di Barriera Nizza per tutte le procedure burocratiche del caso. Ed è stato questo dettaglio a permettere, lunedì scorso, 12 luglio 2021, agli stessi agenti di mettergli le manette ai polsi dopo che il tribunale di Torino aveva emesso, nei suoi confronti, un provvedimento di unificazione di alcune pene correnti, per un totale di oltre 2 anni di reclusione. 

Non sapendo quale fosse il suo ultimo domicilio, gli agenti sono partiti da quel bancomat e dal suo numero di cellulare. Creando l'esca: il poliziotto, infatti, lo ha contattato spiegando come fosse stato ritrovato. Convocandolo nelle ore successive per la restituzione.

Sulle prime, quel 38enne rumeno aveva spiegato come fosse impossibilitato a raggiungere il commissariato causa lavoro. Per agevolarlo, però, ecco che l'appuntamento viene fissato al termine dell’orario di lavoro, in piazza Crispi.

Appena l'uomo è arrivato in piazza, gli agenti non gli hanno consegnato nulla ma lo hanno caricato in auto per portarlo in carcere, dove si trova attualmente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abbiamo ritrovato il suo bancomat, deve venire in commissariato": arrestato un ricercato a Torino Barriera di Milano

TorinoToday è in caricamento