Cronaca Filadelfia

Prima la aggredisce, poi la attende sul pianerottolo: stalker arrestato dopo la fuga

Aspettava la ex sotto casa

Immagine di repertorio

L'ex convivente fuori dalla porta di casa. Che prova a farsi aprire dopo aver aggredito la ex qualche giorno prima.

Una situazione di pericolo che sabato mattina, 13 giugno 2020, ha portato la vittima a chiedere aiuto agli agenti del commissariato San Secondo, subito arrivati in quel palazzo del quartiere Filadelfia.

Riuscendo a fermare e ad arrestare, per atti persecutori, un 44enne di nazionalità rumena, trovato all'interno di un locale di corso Unione Sovietica, dove era fuggito dopo che la ex compagna aveva chiamato la polizia.

Un uomo abituato a fuggire, visto che dopo l'aggressione dei giorni precedenti era scappato prima che la pattuglia raggiungesse l'appartamento.

Sabato scorso, la donna era rientrata in casa solo per prendere qualche abito: dopo quanto era accaduto, infatti, era andata a vivere da alcuni parenti.  

Nonostante l’assenza della vittima, lo stalker aveva continuato a sostare nella zona dell'abitazione, stazionando sul pianerottolo, per cercare di vederla. 

Arrivando anche a contattarla telefonicamente, facendo credere alla sua ex convivente di voler suicidarsi. Temendo per la sua incolumità, però, la donna aveva detto "no" ad un nuovo incontro. 

Quel giorno, appena l'ha vista entrare, ha iniziato a suonare al campanello. Per fortuna della vittima, in quel momento è arrivata una sua amica. Con il 44enne che si è allontanato, per evitare guai. Ma le manette, questa volta, non le ha potute evitare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la aggredisce, poi la attende sul pianerottolo: stalker arrestato dopo la fuga

TorinoToday è in caricamento