S'invaghisce di lei e inizia a pedinarla giorno e notte: arrestato per atti persecutori

"Quella è la mia ragazza"

Immagine di repertorio

La pedinava di continuo. Da dieci giorni a questa parte. Ad ogni suo minimo movimento, stazionando di fronte alla sua abitazione, le chiedeva dove stesse andando e per quale motivo. 

E, adducendo qualsiasi pretesto, provava sempre ad avvicinarla. 

Una situazione diventata insostenibile per una donna di 28 anni, stalkerizzata di continuo da un pakistano di 26 anni. 

Almeno fino allo scorso lunedì, 27 aprile 2020, quando la donna ha deciso di chiedere aiuto alla polizia. Gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia intervengono, arrestando il giovane per "atti persecutori".

La donna, sgravata della situazione di terrore, ha raccontato alla polizia come sulle prime quel giovane le avesse fatto compassione, perché sembrava fosse solo e avesse bisogno d'aiuto. Ma con il passare dei giorni, quella situazione era diventata al limite del morboso. Perchè l'uomo si era invaghito di lei. A tal punto che lui, nel rione, la definiva "la sua ragazza".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento