Ivrea, sale sull'auto e inveisce contro l'ex capo che l'aveva licenziato: arrestato

Dopo aver aggredito la madre e i poliziotti

Immagine di repertorio

E' salito sul tetto della sua auto, la scorsa notte, domenica 25 ottobre 2020, a Ivrea, dopo averla parcheggiata sotto il balcone di uno stabile: non uno stabile a caso, ma quello del suo ex titolare. 

E quell'uomo, di 33 anni, ha iniziato a inveire contro di lui, ingiuriandolo. E svegliando il vicinato, oltre che l'ex capo. 

Sul posto sono arrivati gli agenti del commissariato di Ivrea e Banchette, che hanno provato a far ragionare il 33enne: dopo essere sceso dall'auto, ha iniziato però a prendere a calci la portiera della Volante, minacciando i poliziotti e tentando più volte di sottrarsi al controllo.

Una volta in commissariato, gli agenti hanno sentito anche l'ex titolare, che ha spiegato come i due si fossero conosciuti in estate e come il rapporto lavorativo si fosse concluso anticipatamente a causa della sua scarsa affidabilità.

Durante le fasi di accertamento, gli agenti hanno scoperto come il 33enne, poco prima di decidere di andare a importunare l'ex capo, aveva messo a soqquadro la cucina dell'abitazione che condivide con la madre, aggredendola. 

Ora è stato arrestato per "maltrattamenti in famiglia" e denunciato per "danneggiamento", "resistenza e minaccia a pubblica ufficiale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Come sarà l’inverno in Piemonte? Arriva la neve a dicembre? Risponde il meteorologo di 3bMeteo

Torna su
TorinoToday è in caricamento