Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Aurora / Via Sigismondo Gerdil, 5

La discussione finisce con il lancio di bottiglie: uomo ferito, aggressore fugge a torso nudo

All'avambraccio

Immagine di repertorio

Si è tolto la maglietta come fanno i calciatori dopo una rete segnata.

Ma questa volta, teatro del gesto non era un campo di calcio bensì la zona tra piazza della Repubblica, corso Regina e il Rondò della Forca a Torino.

Ovvero la zona dove martedì pomeriggio, 30 giugno 2020, è avvenuta una discussione culminata con il ferimento di una persona all'avambraccio.

Sono state alcune persone, in piazza della Repubblica, a richiedere l'intervento della polizia dopo aver visto un uomo in corso Regina Margherita con un taglio profondo all’avambraccio.

Dopo averlo soccorso, sul posto è arrivata l'ambulanza del 118. Nel frattempo gli agenti cercano di capire cosa fosse successo. E l'uomo ha raccontato di aver discusso con un conoscente - un marocchino di 27 anni - e, successivamente, di averlo visto tornare sul posto con alcune bottiglie di vetro, poi lanciate contro di lui.

Alcuni frammenti di vetro hanno colpito l'uomo, ferendolo al braccio. Con l'aggressore che è poi fuggito in direzione del Rondò, togliendosi la maglia e correndo a torso nudo.

I poliziotti riescono a individuarlo in via Gerdil, con ancora le tracce di sangue sul corpo.

Irregolare in Italia e con diversi precedenti - tra cui un episodio simile avvenuto nel settembre del 2018 - è stato arrestato per "lesioni personali aggravate" e denunciato per "resistenza a pubblico ufficiale", visto che ha provato a più riprese a divincolarsi per evitare l'arresto, scalciando gli agenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La discussione finisce con il lancio di bottiglie: uomo ferito, aggressore fugge a torso nudo

TorinoToday è in caricamento