menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Entra nel bar senza mascherina, ingiuria la titolare e aggredisce un civich

Arrestata dai carabinieri

Lesioni e oltraggio. Sono queste le accuse mosse dai carabinieri di Cuorgné, nella serata di ieri, giovedì 28 maggio 2020, ad una donna di 40 anni, arrestata dopo una lite in un bar della cittadina.

Tutto è avvenuto attorno alle 18.30, nella "Caffeteria Arduino" di via Ruatti, 1. La donna è entrata nel locale senza indossare la mascherina, come invece prevede la norma quando si frequentano esercizi pubblici.

La titolare, vedendola senza, le ha gentilmente chiesto di indossarla, altrimenti avrebbe dovuto farla uscire dal locale. La 40enne, invece di rispettare le regole, ha dato in escandescenza, iniziando a insultare lei e alcuni clienti. 

La scena è stata vista da diversi passanti, pronti a chiamare la polizia locale. Appena li ha visti entrare, la 40enne si è scagliata contro gli agenti, colpendone uno con calci e pugni. 

Pur a fatica, l'agente è riuscito a portare via la donna dal locale, chiamando immediatamente il numero unico di emergenza "112". 

In via Ruatti, oltre alla municipale, sono così intervenuti i carabinieri, arrestandola. 

La donna non è nuova ad episodi di cronaca: ad aprile, infatti, aveva portato il cane nel giardino di piazza d'Armi, non rispettando le normative all'epoca vigenti per il contenimento del Coronavirus. Non contenta, aveva poi aggredito vigili e carabinieri, venendo così arrestata per "resistenza a pubblico ufficiale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento