menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

"Mi dai 5 euro?". Poi usa un taglierino e ruba il portafoglio alla vittima. Sotto gli occhi di moglie e figlia

Autore di un'altra rapina

Appena ha visto quell'uomo, nel tardo pomeriggio di martedì 9 giugno 2020, in piazza Crispi, ha preso il cellulare e ha chiesto l'intervento degli agenti del commissariato Barriera Milano.

Perché una settimana prima, 2 giugno 2020, quello stesso uomo, un 31enne di nazionalità marocchina, lo aveva avvicinato e poi rapinato sotto gli occhi della moglie e della figlia.

Tutto era successo in largo Giulio Cesare, quando gli aveva chiesto 5 euro. Ma appena aperto il portafoglio, il 31enne ha visto le altre banconote. A quel punto, con un gesto repentino, ha estratto un taglierino dalla tasca e, minacciando tutti e tre, ha preso direttamente il portafoglio prima di fuggire.

Una volta fermato e portato in commissariato per gli accertamenti del caso, gli agenti scoprono come fosse la stessa persona che a metà maggio era stata autrice di una rapina. 

Quella volta, aiutò un uomo nella ricerca di un alloggio. Dopo aver organizzato un incontro assieme al proprietario di casa, aveva chiesto a quell'uomo di portare con sé 4mila euro, che sarebbero serviti per pagare la caparra e la prima mensilità. 

Il giorno dell’incontro, il 31enne si è avvicinato alla vittima e, dopo averla spintonata, si è impossessato del borsello con i soldi dentro, prima di fuggire.

Ora è stato arrestato per "rapina" ma, dagli accertamenti, la polizia ha scoperto come fosse irregolare sul territorio nazionale e fosse già stato colpito da un decreto di espulsione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento