Cronaca Bertolla / Strada del Meisino

Smantellata la "casa della droga": zia e nipote finiscono in manette

Denunciata un'altra zia

Immagine di repertorio

Nipote spacciatore, la zia custode della droga, un'altra zia complice. 

Era una vera e propria "azienda familiare della droga" quella scoperta e poi smantellata dagli uomini della Squadra Mobile in strada del Meisino qualche giorno fa dopo una breve indagine da parte della sezione "Falchi". 

Nei guai è finito un uomo di 40 anni, sorpreso mentre usciva dall’abitazione della zia con 60 grammi di marijuana. Dose di droga che, da lì a poco, sarebbe stata venduta ad un acquirente.

Dopo la perquisizione personale, ecco la decisione di recarsi in quell'abitazione, dove sono stati trovati altri 800 grammi di marijuana, 50 grammi di cocaina e quasi 10mila euro in contanti. Oltre, ovviamente, a tutto il materiale necessario al confezionamento delle diverse dosi di droga. Come bilancini elettronici, forbici e rotoli di buste in cellophane.

In manette zia e nipote per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: ora si trovano nel carcere delle Vallette. 

Denunciata anche una seconda zia, sorpresa a nascondere soldi per 1.250 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smantellata la "casa della droga": zia e nipote finiscono in manette

TorinoToday è in caricamento