Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Debiti con le banche e investimenti di pedoni: ma sono tutte truffe. Arrestate truffatrici seriali

 

Donne, di nazionalità polacca, rom, senza fissa dimora. E' questo l'identikit delle arrestate dagli agenti della Squadra Mobile di Torino, rese responsabili di due truffe ai danni di persone over 60 anni. 

Il modus operandi era sempre lo stesso: le vittime venivano prima contattate telefonicamente da complici che, in un’occasione, si sono finti figli della vittima e nell’altra si sono spacciati per amici in difficoltà.

Nel primo caso avevano telefonato, comunicando ad una ad una donna di aver investito una donna incinta e di aver un bisogno urgente di denaro e di oro. Il tutto per evitare multe e processi. La vittima, fortemente preoccupata per la situazione, ha deciso di dare loro una mano, consegnando tutto quello che aveva alla truffatrice.

Ma quest'ultima è stata subito arrestata: è stata condannata a due anni di reclusione.

Nel secondo episodio, invece, alla vittima veniva comunicato la necessità impellente di denaro per fare fronte a un debito con la banca, con la complice che riusciva a convincere la vittima a consegnare tutti i suoi averi alla donna che si sarebbe presentata all’appuntamento.

Anche lei è stata arrestata, con gli agenti che hanno poi scoperto come la sorella della truffatrice fosse stata arrestata a gennaio e condannata a un anno e otto mesi per lo stesso reato.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento