L'hashish in auto, la marijuana a casa. In tre finiscono in manette: anche due fratelli

Tra Torino e Cuneo

Immagine di repertorio

Un'auto con quattro persone a bordo, che da corso Giulio Cesare si dirigeva verso il centro città.

Venerdì scorso, 24 aprile 2020, poco prima dell’una di notte, gli agenti della Squadra Volante decidono di fermarla per un controllo, all'altezza di corso Novara, all'angolo con via San Francesco Denza.

Il conducente, un italiano di 23 anni, durante la perquisizione viene trovato con una dose di cocaina. A quel punto, i poliziotti decidono di controllare tutta l'auto, trovando sotto il sedile del conducente un panetto di hashish del peso di quasi 100 grammi. Inoltre, in tasca, ecco spuntare 700 euro, che per gli inqirenti è il provento dello spaccio. Il giovane viene così arrestato per "spaccio".

Oltre a lui, in auto c'è anche una ragazza di 19 anni che, dai controlli al terminale, risulterebbe agli arresti domiciliari: per lei scattano le manette per "evasione". 

Inevitabile, a quel punto, una perquisizione domiciliare a casa della giovane. Nella stanza occupata dal fratello, i poliziotti trovano oltre 1200 euro in contanti e, in un armadio, nascoste tra gli indumenti, tre buste contenenti un totale di 200 grammi di marijuana. E così, anche il fratello della 19enne, un italiano di 26 anni, finisce in manette per "detenzione di droga".

Finita qui? No. Perchè sabato mattina, 25 aprile 2020, viene perquisita l'abitazione del 23enne che era alla guida dell'auto da parte dei carabinieri di Saluzzo, visto che il giovane abita a Verzuolo (Cn). In casa verranno trovate una ventina di bustine contenenti marijuana, diversi contenitori con dentro infiorescenze della stesa sostanza e 5300 euro in contanti. Ma anche tre piante di marijuana, due bilancini di precisione e tutto il materiale per gestire una serra (lampade, fertilizzante, ventilatori, riscaldatori a luce ultravioletta, timer e rilevatori di temperatura e umidità) adibita alla coltivazione della droga.         

I quattro occupanti, inoltre, sono stati sanzionati per aver violato le normative "anti Coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento