rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca San Donato / Via San Giovanni Bosco

Abitazioni usate per confezionare e nascondere le dosi di droga: tre arresti

Cocaina e marijuana

Utilizzavano gli appartamenti per confenzionare e nascondere le dosi di droga e anche i proventi della vendita.

E' quello che hanno scoperto i "Falchi" della Squadra Mobile nella giornata di mercoledì 26 febbraio 2020, con tre spacciatori finiti in manette.

Due durante il controllo di un'abitazione in via Don Bosco, dove sono stati arrestati due gambiani, regolari, entrambi nati nel 1995. 

I due sono stati trovati in possesso di 15 involucri contenenti 200 grammi circa di marijuana e due buste più grosse, contenenti altri 500 grammi della stessa sostanza. Nel corso della perquisizione sono stati anche sequestrati un bilancino elettronico di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 1.405 euro in contanti. 

In via Cigna, invece, è stato arrestato un senegalese del 1989, pluripregiudicato e irregolare sul territorio nazionale.

Quando gli agenti sono entrati nell'appartamento, è riuscito a liberarsi di un discreto quantitativo di cocaina che aveva in un sacchetto aperto sul tavolo, lanciandolo nello scarico del bagno. La polizia, però, è riuscita lo stesso a recuperare 23 dosi di cocaina già confezionate oltre a tutto il materiale per la preparazione delle dosi (rotoli di cellophane, forbici, bilancino elettronico) nonché 2.050 euro in contanti.

Tutti e tre i pusher sono stati portati in carcere, come da disposizione del pm Roberto Furlan.

Torino Cigna Don Bosco case nascondiglio droga 26 2 20

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abitazioni usate per confezionare e nascondere le dosi di droga: tre arresti

TorinoToday è in caricamento