Cronaca

Ivrea: lo spaccio si consumava al bar, nelle sale giochi, in discoteca o in stazione: droga ceduta pure ai minori

Tre giovani finiscono in carcere

La droga sequestrata

Hanno tra i 20 e i 23 anni i tre arrestati dalla polizia del commissariato Ivrea-Banchette, nella mattinata di martedì 10 novembre, a seguito dell'indagine coordinata dalla procura di Ivrea e durata dieci mesi.

Per loro l'accusa è di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I tre, molto inseriti nello spaccio di Ivrea e delle aree limitrofe, agivano sempre previo appuntamento con i loro clienti. Appuntamento che poteva essere telefonico o social, proprio per evitare intercettazioni telefoniche da parte delle forze dell'ordine. 

I luoghi di incontro venivano individuati, di volta in volta, all’interno di bar, sale giochi e discoteche della zona - gli esercenti sono risultati completamente estranei alle attività illecite - ma anche alla stazione ferroviaria.

Un'attività che è andata avanti anche durante il primo periodo del lockdown, quello della scorsa primavera.

A febbraio, il 23enne era stato arrestato per "detenzione e porto di arma clandestina", di fabbricazione artigianale e di micidiale potenzialità.

Ad un secondo componente, di 21 anni, è stata contestata anche l’aggravante di aver ceduto stupefacenti a soggetti minorenni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivrea: lo spaccio si consumava al bar, nelle sale giochi, in discoteca o in stazione: droga ceduta pure ai minori

TorinoToday è in caricamento