menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Torino, rubano i superalcolici e minacciano un dipendente con delle pinze

Fermati da Esercito e polizia dopo la fuga

Dopo essere entrata in un negozio, in via Madama Cristina, nel pomeriggio di sabato 13 febbraio 2021, si è subito diretta agli scaffali dove sono posizionati vini e liquori. Poi, sempre cercando di non essere adocchiata dalla titolare, ha iniziato a trafficare con delle bottiglie.

Al sopraggiungere della proprietaria, quella giovane rumena di 19 anni, ha spiegato come stesse cercando di capire il prezzo di quel liquore pregiato per poi non comprarlo in quanto troppo caro. Ma quel rigonfiamento all'altezza del tascone della felpa ha portato la proprietaria a dubitare delle intenzioni della giovane, chiedendole di lasciare immediatamente sul bancone la bottiglia che aveva preso.

Per tutta risposta, la ragazza decide di fuggire. Un dipendente del negozio ha provato a inseguirla, ma fuori dal locale c'era un complice ad attenderla: si tratta di un connazionale di 23 anni. Quest'ultimo ha bloccato la corsa del dipendente, minacciandolo con delle pinze. 

Complice e ladra, a quel punto, hanno proseguito la fuga in direzione del Comprensorio Ebraico di piazzetta Primo Levi. Lì i due si sono imbattuti nel personale dell'Eercito, impegnati in un servizio di vigilanza. Uno dei militari bloccava i ragazzi proprio mentre stavano tentando di nascondere la refurtiva, - ovvero due bottiglie di superalcolici - dietro dei bidoni dell’immondizia.  

Nel frattempo, gli agenti della Squadra Volante, in transito in quegli istanti, si sono fermati e li hanno braccati, arrestandoli per rapina aggravata in concorso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento