menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La droga nascosta tra le insenature delle panchine, i soldi negli slip: due pusher arrestati

Un altro denunciato

Due arresti e una denuncia. E' questo il bilancio di una serie di controlli, avvenuti a inizio settimana, da parte degli agenti del commissariato “Barriera Milano”, più precisamente nella zona di piazza Montanaro.  

In manette sono finiti due pusher senegalesi, rispettivamente di 21 e 23 anni. La denuncia, invece, è per un loro connazionale, minorenne. Per tutti l'accusa è detenzione di droga ai fini di spaccio. 

Il 21enne è stato arrestato dopo un breve inseguimento tra via Spontini e corso Giulio Cesare, dopo che gli agenti lo avevano visto deglutire degli ovuli di droga.

Una volta braccato, il giovane ha provato a opporre resistenza, salvo poi arrendersi. Sequestrati due cellulari e un centinaio di euro in contanti. Il pusher era già stato sottoposto all’Obbligo di firma per detenzione di droga ed è stato anche arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Il 23enne e il minore, invece, sono stati fermati nel giardinetto di piazza Montanaro, dopo che gli agenti li hanno pizzicati a parlare con dei clienti, prima di cedere a questi ultimi le dosi. Un vero e proprio lavoro di coppia, visto che il più grande contrattava e teneva i soldi, mentre il più giovane si occupava dello smercio vero e proprio. 

I due, alla vista della polizia, hanno cercato di nascondere otto dosi di cocaina tra le insenature in legno di una panchina. Il 23enne, già noto alle forze di polizia - e con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per reati specifici - è stato trovato in possesso di 300 euro in contanti, che nascondeva all'interno degli slip.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento