Torino, Anche durante le festività (e il coprifuoco) i "topi d'auto" continuano ad agire: tre arresti

Nell'arco di 48 ore

Immagine di repertorio

Neanche sotto le festività, e neanche sotto coprifuoco, si ferma l'attività dei "topi d'auto" a Torino.

Tre gli arresti nel giro di 48 ore, tra lunedì 28 e mercoledì 30 dicembre 2020. 

Prima in via Lessolo, dove gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti dopo la segnalazione di due persone che stavano forzando un furgone in sosta. Al loro arrivo, i poliziotti vedono i ladri nelle vicinanze del furgone, con il deflettore infranto. Uno dei due viene bloccato, mentre il secondo viene fermato poco dopo, accovacciato e nascosto all’interno di un’auto dove aveva trovato riparo.

All’interno del veicolo, gli agenti trovano numerosi arnesi usati per scardinare le portiere e ben quattro hard disk. I ladri, però, non riescono a giustificare il possesso degli strumenti di memoria che servono per custodire file audio, video, immagini. 

I due - un 50enne e un 47enne, italiani - sono stati così arrestati per "tentato furto" e denunciati per "possesso ingiustificato di grimaldelli e valori".   

Mercoledì sera, invece, gli agenti del commissariato Barriera Milano, dopo un'altra segnalazione, intervengono in corso Emilia. Dopo aver perlustrato la zona, nei giardini Madre Teresa di Calcutta hanno fermato un uomo, un 36enne marocchino, che ha persino provato a fuggire per evitare guai, gettando una borsa e un cacciavite.    

Nella borsa, gli agenti trovano della merce e alcuni grimaldelli.

Il 36enne - che era anche gravato da un ordine di presentazione alla polizia giudiziaria - è stato arrestato per "tentato furto" e denunciato per "ricettazione" e per il "possesso di grimaldelli".

Tutti e tre sono stati sanzionati per aver violato il coprifuoco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento