menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Suonano ai campanelli prima di "ripulire" gli alloggi: arrestati dopo aver rubato anche dei dolci

Colti sul fatto

Per capire se una persona è o meno in casa, i ladri oggi usano una nuova quanto semplice tecnica: suonano ai campanelli.

Ed è quello che hanno fatto due "topi d’appartamento", un italiano di 65 anni e un georgiano di 26, in un condominio in corso Siracusa a Santa Rita. 

Martedì mattina, 10 dicembre 2019, un uomo ha sentito suonare il campanello di casa. Non aspettando visite, ha controllato allo spioncino chi potesse essere, scoprendo i due ladri "in azione" nella porta del vicino, mentre stavano scardinando la serratura. 

Di qui la decisione di chiamare la polizia per allertare gli agenti su cosa stesse accadendo nell'appartamento accanto al suo. 

All'arrivo della polizia, i due ladri sono stati colti sul fatto: il 26enne mentre scappava per le scale. Il 65enne, invece, era ancora nella mansarda, dopo aver nel frattempo rubato un power bank, un cannello portatile a gas e dei dolciumi.

I due sono stati così arrestati per furto aggravato, sequestrando loro gli arnesi usati per compiere l'effrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento