Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via Po

Torino, pomeriggio di shopping? No, di furti: bottino da 1.150 euro tra profumi, vestiti e intimo

Due ladre in manette

Immagine di repertorio

Passare un pomeriggio a fare shopping senza però mai pagare. Ma quelle due donne, di 28 e 30 anni, di nazionalità marocchina, mercoledì scorso, 9 dicembre 2020, non avevano alcun buono regalo o non stavano partecipando a qualche programma televisivo: hanno semplicemente rubato in diversi negozi del centro di Torino. 

Partendo da via Garibaldi, dove hanno rubato un vestito lungo del valore di 120 euro, sono poi entrate in un negozio di cosmetici della stessa via, e dove hanno rubato due rossetti.

Non contente, si sono introdotte in un altro negozio di abbigliamento, dove si impossessano di due giubbotti del valore di 120 euro.  Questa volta, però, decidono di indossarli subito, dopo aver strappato le etichette e le placche antitaccheggio: ma per evitare di essere sorprese, li hanno indossati sotto i loro cappotti. 

Il tour prosegue, e le due entrano in un negozio di intimo di piazza Castello, dove rubano tre body, di taglie diverse, per un valore complessivo di 60 euro. 

Infine vanno in una profumeria di via Po dove, approfittando di un momento di distrazione della dipendente, rubano cinque profumi - posizionati accanto alla cassa - per un bottino di quasi 850 euro. 

La dipendente, però, si accorge del furto e inizia a inseguirle, bloccandole. Nel frattempo, un'altra commessa chiama la polizia. Le agenti della polizia procedono così ad una perquisizione, trovando tutta la merce rubata in precedenza dalle due ma anche 1.240 euro in contanti, 10 pastiglie di Xanax (medicinale per gli attacchi d'ansia e di panico, ndr) detenute senza ricetta medica, una scatola di pillole dimagranti ed una forbicina in metallo, presumibilmente utilizzata per staccare le placche antitaccheggio dagli articoli.

La 30enne, come accertato dalla polizia, era già nota alle forze dell'ordine ed era stata colpita da un divieto di dimora a Torino dello scorso giugno 2020, e da un avviso orale del questore del luglio 2020.  

Le due sono state arrestate per "tentato furto" e denunciate per "furto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, pomeriggio di shopping? No, di furti: bottino da 1.150 euro tra profumi, vestiti e intimo

TorinoToday è in caricamento