Registratore di cassa “taroccato” con la verdura e dipendente in nero: ambulante sanzionato

Sequestrati oltre un migliaio di articoli potenzialmente pericolosi per la salute

Immagine di repertorio

Intervento della Guardia di Finanza di Torino nel comune di Alpignano contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione. Sono stati una decina i venditori ambulanti controllati dai Finanzieri della Compagnia di Susa in collaborazione con la Polizia Locale di Alpignano. 

Un commerciante di origine marocchina è stato sanzionato in quanto impiegava, irregolarmente, un lavoratore sprovvisto di qualsivoglia copertura previdenziale, assicurativa e sanitaria; inoltre, nel corso degli accertamenti è emerso come l’uomo avesse “staccato” e occultato, sotto un cumulo di verdura, il cavo di alimentazione del misuratore fiscale. Ora sono in corso accertamenti per il ritiro della licenza commerciale. 

Oltre un migliaio, tra giocattoli, braccialetti e orecchini, invece, gli articoli sequestrati ad un venditore ambulante, anche lui di nazionalità marocchina, in quanto potenzialmente pericolosi per la salute degli acquirenti perché costruiti con materiali non certificati e non testati che, a contatto con la pelle, avrebbero potuto rilasciare sostanze tossiche o nocive. 

Per i due commercianti le sanzioni superano i 5.000 euro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento