"Se domenica non perdi, ti ammazzo": le minacce ai calciatori per vincere le scommesse

Nella partita con la baby-Juve

Immagine di repertorio

"Se domenica non perdete, ti puoi considerare un morto che cammini". Erano questi i messaggi che ricevevano alcuni calciatori di Monza, Pro Vercelli e Viterbese - che giocano in serie C - da parte di un 25enne di Palagonia, in provincia di Catania.

Un ragazzo che aveva sperperato molti soldi nelle scommesse e che nell'ultimo periodo aveva deciso di giocarsi l'ultima carta: puntare sulle categorie inferiori, provando a minacciare i calciatori, scrivendo messaggi attraverso i numeri di cellulare che riusciva a reperire tramite i social.

Il giovane è stato denunciato dai carabinieri di Alessandria per tentata estorsione pluriaggravata. Nel suo appartamento sono stati sequestrati telefoni e schede sim.

L'indagine nasce dall'esposto di un giocatore del Monza, in ritiro ad Alessandria in vista della partita con la Juventus Under 23 poche settimane fa e poi vinta dal Monza 4-1.

La stessa denuncia è stata presentata dalla società lombarda, presieduta da Silvio Berlusconi, alla Figc e alla Lega Serie C.

La Juventus è naturalmente del tutto estranea all'accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento