Cronaca Vanchiglia / Corso Belgio

Aggressione dentro al bar-tabacchi: picchiato con calci, pugni e un manico di scopa. Due arresti

Inseguito per centinaia di metri

Carabinieri e 118 in corso Belgio

Due persone, di 29 e 43 anni, entrambi di Torino, sono state arrestate per "lesioni" dai carabinieri dopo una violenta aggressione.

Tutto è avvenuto nel pomeriggio di ieri, sabato 20 giugno 2020, attorno alle 18, in corso Belgio, in zona Vanchiglietta. 

Secondo la ricostruzione dei fatti, i due stavano inseguendo, brandendo dei cocci, un uomo di 33 anni, anche lui italiano.

La vittima, per evitare il peggio, si è rifugiato in un bar-tabaccheria di corso Belgio, urlando che lo stavano inseguendo con bottiglie rotte e coltelli. E, come affermato da alcuni testimoni, con già la maglia lacerata sangue e sporco di sangue. 

Ma gli aggressori sono entrati e hanno iniziato a colpirlo ripetutamente con calci, pugni, un manico di scopa e qualsiasi altra cosa abbiano trovato nel bar, distruggendo anche parte della merce presente nel locale. 

La persona ferita, colpita da una serie di calci e pugni, è stata accompagnata in ospedale dal personale sanitario 118 in ambulanza per le cure mediche del caso, in particolar modo alla testa: è stato dimesso già in serata, con una prognosi di sette giorni. 

I carabinieri della compagnia Torino San Carlo sono tempestivamente arrivati sul posto, allertati da diversi passanti che avevano visto la scena. 

La vittima è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Sani Giovanni Bosco per un ferita al capo e policontusione, con prognosi di cinque giorni. Gli arrestati sono ora ai domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione dentro al bar-tabacchi: picchiato con calci, pugni e un manico di scopa. Due arresti

TorinoToday è in caricamento