Cronaca Vanchiglia / Piazza Santa Giulia

Prova a vendergli del "fumo", ma al "no" ricevuto lo aggredisce e ferisce con un coccio di bottiglia

Arrestato dalla polizia

Immagine di repertorio

Ha cercato di attirare l'attenzione della polizia, in particolar modo della Squadra Volante del commissariato Centro, di passaggio in corso San Maurizio nella notte di sabato, 18 luglio 2020.

A chiedere aiuto è stato un 30enne di nazionalità gambiana. Appena la pattuglia si è fermata, i poliziotti hanno potuto vedere come l'uomo avesse una ferita sul lato sinistro del volto.

"Mi hanno appena aggredito in piazza Santa Giulia", dice il 30enne, specificando come l'aggressore fosse un suo connazionale. E descrivendolo a livello fisico e di abbigliamento. 

Facilitando così il lavoro della polizia che, una volta arrivata in piazza Santa Giulia, riescono a trovare l'aggressore: un 36enne gambiano, che si stava disfacendo di un coccio di bottiglia e che tentava di darsi alla fuga, alla vista della Volante.

Bloccato immediatamente, è stato arrestato per "tentata rapina", "lesioni aggravate" e "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".

Questo perché il 36enne ha provato a vendere del "fumo" al connazionale 30enne. Ma, alla risposta negativa ricevuta, lo ha minacciato di consegnarli il cellulare. Al nuovo "no", ecco l'aggressione alla guancia sinistra, ferita con il coccio di bottiglia. 

La perquisizione a suo carico ha consentito anche di trovare e sequestrare una busta contenente una decina di grammi di marijuana, nascosta nei pantaloni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a vendergli del "fumo", ma al "no" ricevuto lo aggredisce e ferisce con un coccio di bottiglia

TorinoToday è in caricamento