Cronaca Centro / Via Cernaia

Mini "Arancia Meccanica" sotto i portici. Ragazzi aggrediscono clochard e passante: arrestati

Fermato per prestare aiuto

Immagine di repertorio

I portici di via Cernaia, spesso e volentieri, diventano la "casa" di tanti senza tetto di Torino. Uomini costretti a dover dormire all'aperto perché il destino ha voltato loro le spalle.

Persone di varia età che, ogni sera, dormono con la paura di essere aggrediti. Come è successo mercoledì scorso, 2 ottobre 2019, quando un clochard è stato aggredito, senza alcun motivo logico, da un gruppetto di tre ragazzi, tra i 20 ed i 23 anni, tutti già noti alle forze dell'ordine.

Tutto è successo in via Cernaia, all'altezza di piazza XVIII Dicembre. Calci e pugni visti in presa diretta da un passante - un 60enne - che si è subito fermato e, urlando, ha chiesto loro di smetterla.

La banda, però, ha poi diretto le attenzioni sul 60enne, rincorrendolo fino all'altezza dell'ascensore della metropolitana, dove è stato braccato e picchiato, per evitare che chiedesse aiuto per il clochard aggredito.

Ma gli agenti della Squadra Volante, già in zona, sono stati chiamati da altri passanti, riuscendo a fermare i tre nella "collinetta" tra corso Bolzano e piazza XVIII Dicembre.

Uno di loro, il ragazzo di 22 anni, ha opposto una forte resistenza al controllo. Per questo motivo, sono stati arrestati per violenza privata aggravata. Per il 22enne è scattato l'arresto anche per lesioni, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mini "Arancia Meccanica" sotto i portici. Ragazzi aggrediscono clochard e passante: arrestati

TorinoToday è in caricamento