Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Nomaglio

Torino, aggredisce due cittadini, prova a mordere la mano del poliziotto e devasta l'auto dopo l'arresto

Due agenti feriti

L'auto della polizia devastata dall'arrestato

Chi si trovava per strada, nel pomeriggio di ieri, martedì 19 gennaio 2021, in via Nomaglio, ha pensato si trattasse di una scena di un film. Magari registrata grazie a qualche drone, visto che non si vedevano troupe e telecamere.

E invece, era tutto vero: un giovane in sella di una bici, che sfreccia in strada e prova ad evitare la pattuglia della polizia, prima di lanciare il mezzo a terra. E finendo per provare prima a mordere la mano di un agente e poi ha afferrato e morso la gamba di uno dei due cittadini intervenuti. E, ancora, a tirare calci mentre era dentro alla amcchina della polizia, dopo l'arresto.

Tutto ha inizio in via Nomaglio, dove gli agenti del commissariato Barriera Milano hanno visto quel 22enne della Guinea che sfrecciava in strada, in sella alla bici, zigzagando fra le auto. Il giovane si è poi diretto in via Leini, provando a seminare i poliziotti. 

Sapendo di essere nei guai, è sceso al volo dalla bicicletta, scaraventandola a terra e provando a rifugiarsi dentro a uno stabile. 

In via Leini, poi, ha bloccato un poliziotto, spingendolo violentemente per terra. E, subito dopo, ha fatto altrettanto con l'altro agente, spintonandolo e facendogli sbattere il viso contro l'asfalto.

A provare ad aiutare i poliziotti ci hanno pensato due cittadini. Ma anche loro sono stati aggrediti dal 24enne, che ormai aveva perso il controllo. Tant'è che ha provato prima a mordere la mano di un agente e poi ha afferrato e morso la gamba di uno dei due cittadini intervenuti.

In via Leini arrivano altre pattuglie, mettendo le manette ai polsi del 24enne. Finita qui? No. Perché una volta in auto, diretto verso il commissariato per le operazioni di rito, il giovane è tornato ad essere violento e minaccioso: durante il tragitto in auto è riuscito con ripetuti e violenti calci a scardinare il finestrino posteriore sinistro dalla sua sede facendolo cadere in strada, ed invano ha provato ad occultare tre involucri di marijuana.

E' stato così arrestato per "violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale", "danneggiamento aggravato" e "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente".

I due agenti hanno riportato lesioni guaribili rispettivamente in 10 e 14 giorni. Il primo per un trauma alla mano, il secondo per diverse escoriazioni al volto, alle ginocchia e per la contusione delle dita di una mano. ?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, aggredisce due cittadini, prova a mordere la mano del poliziotto e devasta l'auto dopo l'arresto

TorinoToday è in caricamento