menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ambulanze in corso Matteotti

Le ambulanze in corso Matteotti

"Siete in ritardo" e picchia selvaggiamente il personale medico 118 con calci e pugni

Intervenuti per soccorrere la suocera

Un malore, la chiamata al "118" per la richiesta di intervento immediato di un'ambulanza per prestare i soccorsi all'anziana suocera, l'aggressione senza mezzi termini a due componenti dell'equipe medica, con calci e pugni, di cui uno all'altezza della testa.

Sono stati attimi di grande paura, quelli vissuti da due componenti dell'equipe medica della Croce Verde, aggrediti da un uomo nella tarda serata di ieri, domenica 5 agosto 2018, in un interno di corso Matteotti, alla periferia di Venaria.

Attorno alle 22.30, da uno di quegli appartamenti parte la chiamata al "118" per chiedere un'ambulanza dopo il malore occorso alla donna.

Una volta acclarato il grado d'urgenza, dopo la lunga telefonata con la centrale operativa 118, l'ambulanza arriva a destinazione.

Ma appena apre la porta di casa, il genero invece di accoglierli nel migliore dei modi, li aggredisce a suon di parolacce, calci e pugni. 

"Fate schifo, siete sempre in ritardo. Non si gioca con la vita delle persone", avrebbe detto l'aggressore prima di andarsene via, comprendendo di aver commesso un grave errore. 

Sul posto è così arrivata una seconda ambulanza della Croce Verde, oltre ai carabinieri della stazione di Venaria, che ora dovranno procedere nelle indagini.

I due operatori si sono recati immediatamente in ospedale per le medicazioni del caso: se la sono cavata con una prognosi di una decina di giorni.

Al momento nessuno dei due aggrediti si è ancora recato in caserma per sporgere denuncia. Ed è anche per questo motivo che per il momento le indagini dei militari sono ferme al palo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento