Addio a Giacomo: la moto, il paese e la politica le sue grandi passioni

Aveva solo 23 anni

Giacomo Raviol, aveva solo 23 anni

Un ragazzo pieno di vita, disponibile con tutti. Così viene descritto dagli amici Giacomo Raviol, il 23enne di Villa Perosa morto a Pinasca, domenica scorsa, 23 giugno 2019, a seguito di un incidente stradale con la sua moto.

Raviol, dopo l'incidente - causato forse da un malore - ha battuto violentemente la testa contro lo spigolo di un marciapiede. E nonostante indossasse il casco, quella botta è stata fatale.

Si era laureato da poco, lo scorso 4 aprile, in Economia e Statistica, dopo aver conseguito in precedenza un diploma da geometra all’istituto Buniva di Pinerolo.

"Non riesco a credere che Giacomo non sia più qui con noi - commenta il sindaco di Villar Perosa, Marco Ventre – era un ragazzo sempre disponibile. Umile, pieno di idee ed entusiasmo. In questi anni, ha contribuito all'organizzazione del Palio dei borghi e anche per quella delle Valli senza Frontiere. Abbiamo perso un amico, un ragazzo straordinario".

Oltre allo studio e la famiglia, Giacomo passava parte del suo tempo dedicandolo alla politica: a Pinerolo aveva dato vita a "Sinistra solidale Pinerolo", per le amministrative del 2016, candidandosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

Torna su
TorinoToday è in caricamento