Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Arriva l'Abbonamento Musei 2014: "E' un modello unico in Italia"

In arrivo la tessera dell'Abbonamento Musei 2014. Coppola: "E' un modello unico in Italia, apprezzato e studiato da altri territori, per la capacità di consolidare e mettere a sistema tutta l'offerta culturale del Piemonte"

Un modello “unico in Italia, apprezzato e studiato da altri territori”. Così l’assessore alla Cultura della Regione Piemonte, Michele Coppola, definisce l’Abbonamento Musei Torino Piemonte, durante la presentazione della tessera edizione 2014.

"Primo in Italia nel suo genere – spiega l’assessore - l'Abbonamento Musei riunisce infatti sotto un solo logo il patrimonio artistico e l'offerta espositiva sul nostro territorio, coordinando oltre duecento tra musei, sedi espositive e monumenti pubblici e privati in Piemonte. Un successo che ogni anno si ripete e che siamo orgogliosi di sostenere".

Gli obiettivi della carta 2014 sono in particolare due: "Partendo dalla partecipazione diffusa - spiega l'assessore alla Cultura del Comune di Torino, Maurizio Braccialarghe - cercheremo di attivare una forma di mecenatismo individuale che possa concorrere a trasformare l'abbonato in un sostenitore del Sistema Musei. Sono nati così due nuove tessere che, oltre a garantire l'ingresso libero alle diverse realtà artistiche, permetteranno ai possessori di fruire di vantaggi costruiti su misura: visite guidate personalizzate, incontri con artisti, iniziative di approfondimento, studio e ricerca. La nuova formula aggiuntiva ci permetterà quindi di avviare una politica di compartecipazione del patrimonio culturale".

Anche per Antonio Marco D’Acri, assessore alla Cultura della Provincia di Torino, l’abbonamento rappresenta "una grande opportunità". "Invito sempre - sottolinea - a considerarlo uno dei più bei doni che si possano fare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'Abbonamento Musei 2014: "E' un modello unico in Italia"

TorinoToday è in caricamento