Le telecamere stanano i "furbetti dei rifiuti": multe per 71mila euro

In 5 subiranno un procedimento penale

I rifiuti abbandonati in città

I "furbetti dei rifiuti" non hanno vita facile a Grugliasco.

Anche grazie alle 35 telecamere installate da Palazzo Civico, dal 2017 al 2019, gli agenti della polizia ambientale cittadina hanno notificato 32 verbali. Sedici gli indagati per contravvenzioni al "Testo unico ambientale".

Di questi, undici hanno provveduto al pagamento della somma - per un totale di 71.500 euro - ottenendo pertanto l'archiviazione del procedimento penale, mentre cinque non lo hanno fatto. E ora per loro scatterà l'iter di carattere penale. 

«L’iniziativa dell’Amministrazione comunale e del corpo di Polizia Locale del nucleo di vigilanza ambientale, che ringrazio, nasce per contrastare il fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifiuti pericolosi e non – spiega il sindaco Roberto Montà – Grugliasco non ha grandi problemi di criminalità, così le telecamere servono a prevenire vandalismi, schiamazzi, disturbo della quiete pubblica e soprattutto l’abbandono abusivo di rifiuti. Sono collocate in luoghi che sulla base dell’esperienza richiedono maggiore sorveglianza, ovvero giardini, parchi, i sottopassi cittadini, la fermata ferroviaria e i punti in cui più frequentemente si formano discariche abusive rifiuti grandi e piccole».

«I nostri agenti che hanno specifiche competenze in materia ambientale, operano con particolare attenzione e dedizione al controllo – spiega Massimo Penz, Comandante della Polizia locale –  il sistema di video-sorveglianza, oltre che essere uno strumento di grande supporto ed efficacia , viene  di molto utilizzato per  la prevenzione, l’accertamento e la repressione degli illeciti derivanti dall’utilizzo abusivo delle aree impiegate come discarica di materiale e di sostanze pericolose nonché il rispetto della normativa concernente lo smaltimento di qualunque genere di rifiuti. Ringrazio tutti gli agenti per questo importante lavoro svolto quotidianamente sul territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento