Bambina di otto anni denuncia: "Violentata dall'amico di famiglia". Uomo in carcere

Ma lui nega ogni addebito

immagine di repertorio

Un commerciante cinquantenne italiano residente in provincia è in carcere dalla seconda metà di luglio 2018 con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una bambina di otto anni. E' stato arrestato dai carabinieri su ordine di custodia cautelare spiccato da un giudice dopo che la piccola ha raccontato di avere subito molestie, e in alcuni casi anche un rapporto completo, da parte del vicino di casa amico di famiglia. Si tratta di una persona per tutti insospettabile e dalla fedina penale fin qui immacolata, noto alla comunità del luogo in cui abita solo per essere un uomo di chiesa.

L'accusa è sostenuta dal pm Antonella Barbera, mentre l'uomo è difeso dall'avvocato Gianluca Visca, che ha richiesto e ottenuto un incidente probatorio iniziato questo mese. Il suo cliente, infatti, nega ogni addebito sostenendo di non averla mai toccata. Il prossimo novembre la situazione dovrebbe delinearsi in modo più chiaro.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • La salute prima delle vacanze, boom di check-up al Koelliker

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Seconda giornata di maltempo: la tromba d'aria si sposta, altri danni

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento