Bambina di otto anni denuncia: "Violentata dall'amico di famiglia". Uomo in carcere

Ma lui nega ogni addebito

immagine di repertorio

Un commerciante cinquantenne italiano residente in provincia è in carcere dalla seconda metà di luglio 2018 con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una bambina di otto anni. E' stato arrestato dai carabinieri su ordine di custodia cautelare spiccato da un giudice dopo che la piccola ha raccontato di avere subito molestie, e in alcuni casi anche un rapporto completo, da parte del vicino di casa amico di famiglia. Si tratta di una persona per tutti insospettabile e dalla fedina penale fin qui immacolata, noto alla comunità del luogo in cui abita solo per essere un uomo di chiesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accusa è sostenuta dal pm Antonella Barbera, mentre l'uomo è difeso dall'avvocato Gianluca Visca, che ha richiesto e ottenuto un incidente probatorio iniziato questo mese. Il suo cliente, infatti, nega ogni addebito sostenendo di non averla mai toccata. Il prossimo novembre la situazione dovrebbe delinearsi in modo più chiaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

  • Allarme in casa: bambino di 10 anni gravemente ustionato mentre fa un esperimento per la scuola

Torna su
TorinoToday è in caricamento