Nel negozio spuntano 500 cellulari di dubbia provenienza: sequestro, denuncia, multa e chiusura

Alcuni erano nascosti nel bagno

I 500 telefoni sequestrati nella notte dalla guardia di finanza

Ben 500 telefoni cellulari di dubbia provenienza sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Torino in un esercizio commerciale di Barriera di Milano nella notte di oggi, mercoledì 29 aprile 2020.

Intorno all'1 un equipaggio del gruppo pronto impiego, impegnato nei consueti controlli del territorio, ha notato le insegne ancora accese di un negozio di telefonia e apparecchiature elettroniche vicino corso Palermo. All’interno oltre al titolare, c'erano alcuni clienti.

Alcuni telefoni, tutti senza confezionamento, erano custoditi alla rinfusa dietro al bancone. Alla richiesta della documentazione della merce, il titolare non è riuscito a fornire alcuna giustificazione plausibile sul possesso.

È così scattato il controllo esteso a tutto il punto vendita, che ha permesso di trovare altri apparecchi. Alcuni erano nascosti perfino nel bagno dell'esercizio.

Il titolare del negozio, un 40enne egiziano, ha poi provato a giustificarsi dicendo che i telefoni gli erano stati regalati. Questo non gli è bastato a evitare il sequestro, la denuncia per ricettazione, la multa per il mancato rispetto delle norme di contenimento del coronavirus e la sospensione dell'attività per cinque giorni.

Le indagini proseguono per capire quale sia la provenienza degli apparecchi e a quale utilizzo fossero destinati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento