Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Torino festeggerà il 2 Giugno, ma "sarà una festa sobria"

L'affermazione del sindaco torinese Fassino è condivisa dal Consiglio Regionale: "Saranno destinati agli aiuti per i terremotati 100 mila euro", hanno dichiarato Valerio Cattaneo e Roberto Placido

Confermate le celebrazioni per il 2 Giugno a Torino. Si terrà tuttavia conto della tragedia del terremoto in Emilia. Lo ha detto il sindaco Piero Fassino a margine della partecipazione all'inaugurazione di un centro per senza fissa dimora nel capoluogo piemontese. "Era già prevista - ha detto Fassino rispondendo alle domande dei cronisti - una forma di grandissima sobrietà nei festeggiamenti. A maggior ragione lo sarà dopo quello che è accaduto".

"Ci riconosciamo pienamente  nelle parole del presidente della Repubblica, manterremo quindi il tradizionale appuntamento del concerto in programma il 2 giugno a Torino e ne faremo una occasione collettiva di riflessione e di solidarietà". Così il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Valerio Cattaneo, ha spiegato la scelta di non cancellare la manifestazione, che sarà però resa più sobria con l'annullamento del previsto ricevimento.

Circa 100 mila euro i costi del concerto, saranno la metà di quanto era servito per l'esibizione musicale dello scorso anno, quando si celebravano i 150 anni dell'unità d'Italia. E a questo punto la somma era stata in buona parte già spesa, con il palco montato, gli inviti spediti, gli spot trasmessi e i contratti firmati con l'Orchestra Nazionale della Rai e l'Orchestra del Teatro Regio. Per esprimere la propria vicinanza concreta con le popolazioni colpite dal sisma, il Piemonte lancerà una grande campagna di solidarietà.

Come hanno annunciato Cattaneo e il vice Roberto Placido, saranno destinati agli aiuti 100 mila euro provenienti dai propri risparmi di gestione, puntando a raddoppiare questa somma con alcune iniziative. Cattaneo chiederà ai consiglieri regionali di versare su base volontaria almeno un gettone di presenza, e ai dipendenti di donare l'equivalente di almeno un'ora di lavoro. Aprirà inoltre una sottoscrizione, mettendo a disposizione un conto corrente dedicato in collaborazione con le Poste. Sarà anche possibile versare denaro durante il concerto, per mezzo di una grande urna che verrà appositamente installata. All'apertura del concerto Cattaneo chiederà inoltre alla piazza un minuto di silenzio "in ricordo dei nostri concittadini che hanno perso la vita".

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino festeggerà il 2 Giugno, ma "sarà una festa sobria"

TorinoToday è in caricamento