Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Furchì ha un nuovo avvocato e il 17 aprile testimonia Chiamparino

Il candidato alla Regione Piemonte del centrosinistra sarà chiamato a parlare delle pressioni ricevute da Furchì quando era sindaco. In aula anche Giuseppe Area di Arenaways

Il prossimo 17 aprile riprenderà il processo a Francesco Furchì, l'uomo accusato di essere l'aggressore di Alberto Musy, morto ad ottobre in seguito proprio all'agguato di via Barbaroux. A partire da quella udienza i due avvocati difensori, Giancarlo Pittelli e Maria Rosa Ferrara, saranno affiancati da Gaetano Pecorella, un nuovo legale a cui si è affidato l'indagato.

In aula potrebbe essere convocato, in qualità di testimone, anche il candidato alla Regione Piemonte ed ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino e il suo braccio destro Carlo Bongiovanni. Si era vociferato infatti che Furchì avesse fatto pressioni per entrare nella Giunta comunale, magari come assessore allo Sport. "E' un tipo losco", lo aveva definito Chiamparino. Oltre ai due appena citati, potrebbe testimoniare anche Giuseppe Arena, fondatore della compagnia di trasporti ferroviari privati Arenaways, che in passato aveva avuto a che fare con l'ex faccendiere accusato dell'attentato a Musy.

I giudici hanno deciso di acquisire tutti gli atti del processo interrotto per cambio di capo d'accusa nel confronti di Furchì, in seguito al decesso di Musy. I testimoni già sentiti, potranno essere riascoltati solo in relazione a nuove circostanze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furchì ha un nuovo avvocato e il 17 aprile testimonia Chiamparino

TorinoToday è in caricamento