menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento durante la scorsa edizione

Un momento durante la scorsa edizione

“Ospita un regista (pornografico) a casa”: la sfida-richiesta del Festival

“Adotta un regista e preparati a fargli le tue peggiori domande!”. E’ questa l’ironica richiesta/sfida lanciata ai torinesi da Fish&Chips, il Festival Internazionale del Cinema Erotico e del Sessuale in programma dal 18 al 21 gennaio al cinema Massimo.

Gli organizzatori chiedono ai cittadini di ospitare gli autori e le autrici che arrivano a Torino per presentare i propri film al festival. In sostanza si potrà vivere a contatto con un regista pornografico per quattro giorni sostenendo, da una parte, la rassegna e "ricevendo in cambio" un'opportunità per conoscere meglio il mondo del cinema erotico.

“Le attrici godono sul serio? Gli attori prendono il Viagra?” e molte altre domande potranno porre i torinesi a colori ai quali metteranno a disposizione letti e divani di casa.

La richiesta che arriva dal festival è simile, ma in misura minore, a quella lanciata da Carlo Petrini per i delegati di Terra Madre che vengono accolti nelle case dei piemontesi. Fish&Chips è un festival low-budget, reso possibile grazie alle donazioni dei sostenitori e al lavoro volontario di chi lo organizza.

Fish&Chips prevede un concorso internazionale di corto e lungometraggi, degli omaggi ad autrici e autori che hanno caratterizzato la storia della cinematografia di genere e poi ancora workshop, proiezioni fuori concorso, conferenze, mostre fotografiche e di illustrazione.

 Come aderire

“Mandaci una mail a info@fishandchipsfilmfestival.com e dicci chi sei, dove abiti e in che giorni puoi offrire ospitalità (fra il 18 e il 21 gennaio)”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento