Ex Moi, ancora tensione: ma a distanza

Corteo di Forza Nuova nella zona in mattinata, scontri scongiurati

Foto Stefano Guidi

E’ ancora aperta la questione dei profughi che da anni occupano gli alloggi di via Giordano Bruno. I militari arriveranno prima di Natale a sorvegliare le palazzine dell’ex Moi in queste settimane nell’occhio del ciclone per le criticità e la difficile convivenza tra residenti e i migranti, in attesa anche del censimento previsto per il 2017 e della decisione circa lo sgombero degli occupanti. Nella realtà dell’Ex Villaggio Olimpico stamane si è riversata anche Forza Nuova, con una manifestazione a due passi dall’ex complesso, ma non autorizzata dalla Questura e tenuta comunque a distanza.

I militanti sono scesi in strada insieme al Segretario Nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore che ha dichiarato: “Diamo il Moi a chi sta passando l’inverno in mezzo alla strada. Con la mia presenza intendo ancora una volta schierarmi a fianco degli italiani, vittime di una scellerata politica, ormai esclusivamente interessata a gestire il business dell'accoglienza anche a costo di disprezzare apertamente le necessità dei nostri connazionali".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

Torna su
TorinoToday è in caricamento