Aerosol box e visiere protettive per i reparti covid-19: i progetti di Medics3d per l'emergenza sanitaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il team di Medics3D, azienda innovativa di Torino operante nel settore Bio-Medico, partecipa alla lotta contro l’emergenza sanitaria attraverso due progetti distinti ma animati dallo stesso obiettivo: contrastare la diffusione del virus all’interno degli ospedali donando materiale protettivo ai reparti Covid-19. Il primo progetto ruota intorno alla produzione e distribuzione di Aerosol Box, contenitori riutilizzabili in plexiglas studiati per evitare il rischio di contagio paziente-medico durante le operazioni di intubazione e broncoscopia: il box protettivo, posizionato sul capo del paziente, permette agli anestesisti di eseguire le manovre necessarie in sicurezza. Le caratteristiche dell'Aerosol Box comportano costi di produzione consistenti e questa consapevolezza ha spinto Medics3D a chiedere il sostegno di tutti attraverso una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding GoFundMe. Chiunque può contribuire, anche in forma anonima, con la propria donazione: https://bit.ly/2xQmD4T. Un gesto semplice ma concreto per sostenere chi ci aiuta ogni giorno. Il secondo progetto consiste nella realizzazione, attraverso stampanti 3D, di visiere protettive destinate al personale sanitario e ai pazienti: DPI costituiti da una visiera usa e getta in fogli di acetato e da una struttura in PLA riutilizzabile. Queste iniziative prendono il via da due progetti Open Source, ma in entrambi i casi il team di Medics3D ha apportato al disegno originario dei miglioramenti tecnici che rendono più agevole l’utilizzo dei dispositivi. Aerosol Box e visiere sono già state donate agli ospedali torinesi CTO, Mauriziano e Molinette, all’Ospedale di Cirié, all’Ospedale di Pinerolo e all’Ospedale di Moncalieri. Le visiere sono inoltre arrivate presso l’Ospedale di Alessandria, l’Ospedale Sacro Cuore di Negrar, l’IRRCS Fondazione Pascale, l’Ospedale Cardarelli e il Policlinico Federico II di Napoli.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento