Igiene in cucina, come pulire la cappa: tutti i rimedi

Per una corretta manutenzione

immagine di repetorio

La cappa è una componente importantissima della cucina. Per mantenere la sua efficacia dobbiamo pulirla nel modo corretto, altrimenti non sarà più in grado di svolgere le sue funzioni come eliminare i fumi, i vapori e gli odori che derivano dalla cottura dei cibi e a garantire un ambiente cucina sano e disinquinato. La griglia ed i filtri di assorbimento, che sono fondamentali per svolgere questi compiti, necessitano della corretta manutenzione. Qui di seguito vediamo alcuni consigli utili, fondamentali per la manutenzione e per la pulizia.

Pulizia della cappa della cucina: quando bisogna fare manutenzione

Una pulizia accurata della cappa della cucina, necessaria per eliminare i germi e gli odori, deve essere svolta almeno una volta al mese. Ma se l'utilizzo è più frequente dobbiamo provvedere ad effettuare la pulizia almeno una volta ogni due settimane.
Ricordiamoci che, nel caso in cui la cappa sia in acciaio, dobbiamo utilizzare dei prodotti specifici per pulire in maniera efficace le superfici.

Pulizia della cappa della cucina: come pulire la griglia

Puliamo la parte esterna della cappa della cucina con una spugnetta umida, acqua e sapone. Poi, possiamo procedere nella pulizia della griglia. Dopo averla smontata, dobbiamo lavarla nella maniera più accurata. Per effettuare il lavaggio possiamo utilizzare acqua e sapone o possiamo utilizzare alcuni efficaci rimedi naturali, che si rivelano particolarmente adatti soprattutto quando la griglia della cappa è particolarmente unta. Tra questi vi consigliamo, ad esempio, una sostanza composta da acqua calda, bicarbonato di sodio e aceto bianco.

Pulizia della cappa della cucina: come pulire i filtri

Vediamo adesso come pulire il filtro metallico della cappa. Se è antigrasso può essere lavato a mano o in lavastoviglie. Se si tratta invece di un filtro antiodore "a carboni attivi" non dovrete assolutamente lavarlo, altrimenti perderebbe la sua funzione di assorbimento degli odori.

Per pulire il filtro metallico antigrasso, quindi, immergetelo in una pentola piena di acqua bollente. Aggiungete tre o quattro cucchiai di bicarbonato di sodio, lasciatelo in ammollo e risciacquelo sotto l'acqua del rubinetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordatevi, invece, di sostituire ogni sei mesi i filtri antiodore con carboni attivi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Termosifoni in azione: 7 consigli per averli (sempre) puliti e funzionanti

  • Stagione fredda in arrivo: 5 preziosissimi consigli per preparare la nostra casa

  • Rinnovare il pavimento: 6 materiali per ogni esigenza

  • Pittura con glitter, l’effetto brillante per illuminare la casa

  • Cambio di stagione: 5 consigli (vincenti) per un guardaroba sempre in ordine senza stress

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento