Bicarbonato di sodio, tutto quello che ancora non sapete

Se di questo tipo di sale conoscevate mille utilizzi, ora ne scoprirete altri mille

immagine di repertorio

Bicarbonato di sodio. Forse non tutti sanno che ha altri nomi più completi come idrogenocarbonato di sodio o carbonato monosodico. Molti di noi, invece, conoscono i mille utilizzi che ha in casa questo sale bianco. 

E' un alleato formidabile sul quale possiamo confidare in moltissime situazioni. Igiene personale, lavaggio della biancheria in lavatrice, pulizia di frutta e verdura, capacità di assorbire gli odori. Ed ha anche un costo irrisorio.

Ma le risorse del bicarbonato non sono finite. Ne ha ancora altre, decisamente meno conosciute.

Come utilizzare il bicarbonato in altri mille modi meno noti

Torna a far splendere i bicchieri ed i calici da vino. Quando i calici da vino presentano macchie di vino o di calcare, riempendo con acqua tiepida e aggiungendo un cucchiaio (o 25 grammi) di bicarbonato, possiamo tornare a farli brillare dopo averli passati delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquati con cura.

Pulisce perfettamente le teglie ed il piatto del microonde. Cospargete la teglia o il piatto rotante con il bicarbonato, lasciando riposare per alcuni minuti. Miscelate quattro parti di acqua e una di aceto bianco per preparare una soluzione da versare nella teglia o spruzzare nel piatto rotante. Il bicarbonato comincerà a frizzare, scrostando l’unto dalla superficie. Risciacquate e ammirate il risultato.

Potenzia l’azione del detersivo in lavatrice. Aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato nel cestello della lavatrice, si avrà un aumento dell’efficienza del detersivo tradizionale che utilizzate ad ogni lavaggio e si combatteranno i cattivi odori. Inoltre, morbidezza e brillantezza dei capi lavati aumenteranno.

Pulisce i colini. Come pulire in maniera efficace i colini a maglia stretta che si usano in cucina? Lasciandoli bollire in una pentola con acqua e un cucchiaio di bicarbonato.

Kit da palestra senza odori. Eliminare il cattivo odore dai vestiti e dalle attrezzature che si usano in palestra, può risultare difficile anche dopo vari lavaggi. Provate a pulire borsoni e zaini con una pasta fatta da acqua e bicarbonato e lasciate a bagno gli abiti sportivi bacinella con acqua e bicarbonato prima di lavarli con il lavaggio tradizionale.

Le fughe delle mattonelle tornano splendenti. Create una pastella solida con acqua e bicarbonato. Lasciatela in posa sulle fughe delle piastrelle per almeno 4-6 ore, poi rimuovete con un panno in microfibra e il vedrete sparire il nero tra le mattonelle.

Il frigo non ha più odori. Aprire la porta del frigo senza paura dei cattivi odori è  possibile. Posizionate sul ripiano più alto dentro al frigo una ciotola piena di bicarbonato, curando di cambiarla ogni due mesi. Assorbirà gli odori sgradevoli e ne impedirà la formazione, igienizzando anche il vostro frigorifero e mantenendolo pulito.

Stura le tubature. Se volete rimediare al lavandino intasato evitando di usare prodotti chimici molto inquinanti, il bicarbonato vi aiuterà. Versate una tazza di bicarbonato e mezza di aceto per liberare lo scarico in quindici minuti. In alternativa, fate bollire un litro e mezzo di acqua in una pentola, mescolate a parte 150 grammi di bicarbonato e 150 grammi di sale fino; gettate il composto nel tubo di scarico e subito dopo l’acqua bollente.

Toglie gli odori dalla lettiera del gatto. Per evitare di usare prodotti chimici nella gestione degli amici animali, usate il bicarbonato. In particolare, quando cambiate la sabbia nella lettiera del gatto, pulitela bene e cospargetene il fondo con una tazza di bicarbonato, che poi coprirete ancora con la nuova sabbiolina. La stessa tecnica può essere usata per le lettiere dei criceti per la pulizia delle mangiatoie degli uccellini.

Aiuta ad avere una cesta della biancheria sporca… profumata. Per deodorare a lungo la cesta della biancheria, usate un sacchettino di tulle con dentro del bicarbonato, in grado di neutralizzare gli odori prodotti dagli indumenti sporchi e ridurne la carica batterica, prevenendo la formazione di umidità e muffe. Se la cesta è di plastica o vimini, potete pulirla periodicamente con una soluzione di bicarbonato e acqua calda da strofinare bene su tutta la superficie.

Addio macchie sul materasso. Spesso capita che sul materasso rimangano delle macchie o aloni. Per eliminarli, sciogliete un po’ di bicarbonato in acqua calda (due cucchiai per un litro d’acqua) e imbevete un panno di cotone o microfibra nella soluzione. Passatelo delicatamente sulla macchia o su tutto il materasso. Per igienizzare l’intero materasso cospargetene l’intera superficie a secco con un colino, in modo da renderlo uniforme, senza versarne troppo. Lasciate agire per qualche ora e poi rimuovete i residui con l’aspirapolvere. Acari, batteri e cattivi odori spariranno.

Contro gli acari. Non solo sul materasso, ma anche sul vostro cuscino gli acari si annidano pericolosamente per la vostra salute e per la vostra igiene. Cospargete il cuscino di bicarbonato lasciandolo agire per una notte intera, poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere. Così facendo, oltre a igienizzare il cuscino, rimuoverete anche i cattivi odori dall’aspirapolvere.

Contro la muffa. Per rimuovere i residui di muffa su pareti o su mobili, preparate una soluzione con due cucchiai di bicarbonato, 700 ml di acqua, due cucchiai di acqua ossigenata da 30-40 volumi e due cucchiai di sale fino. Spruzzatelo con un vaporizzatore e lasciatelo agire, rimuovendo i residui di muffa con l’ausilio di uno spazzolino o di una spugnetta.
 

Potrebbe interessarti

  • Cantinetta del vino, come sceglierla: modelli e costi

I più letti della settimana

  • Torinesi in partenza per le ferie, tutto quello che dovete fare prima di partire

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Sabbia nella casa al mare: come liberarsene

  • Cantinetta del vino, come sceglierla: modelli e costi

Torna su
TorinoToday è in caricamento