Igiene in cucina, 4 oggetti che devono essere sostituiti frequentemente

Quali sono

immagine di repertorio

L'igiene in cucina è importantissima per la salute. Alcuni oggetti sono terreno fertile per il proliferare dei batteri e proprio per la frequenza del loro utilizzo, devono essere sostituiti spesso. Qui di seguito troverete quattro tra i principali utensili e le indicazioni su quando vanno sostituiti.

1)  Igiene in cucina: quando cambiare gli strofinacci

Gli strofinacci della cucina sono uno dei luoghi preferiti dai batteri che proliferano nell’umidità dopo che abbiamo asciugato i piatti o ci siamo asciugati le mani. Per questo sarebbe bene cambiarli con molta frequenza, lavandoli ad alte temperature.

2)Igiene in cucina: quando cambiare le spugne

Uno degli oggetti da cucina che deve esser cambiato con più frequenza è la spugna per i piatti. Terreno fertile per i batteri, le spugne devono esser cambiate almeno una volta al mese.

3)Igiene in cucina: quando cambiare le padelle antiaderenti

Le padelle antiaderenti non hanno una vita lunghissima. Quando il Teflon, il materiale che compone lo strato antiaderente della pentola, presenta i primi segni di cedimento è arrivato il momento di sostituire la padella.

4) Igiene in cucina: quando cambiare il tagliere

Il tagliere, sia in plastica che in legno, è un altro utensile che dovrebbe esser cambiato spesso. Almeno una volta all’anno. Qui i batteri possono proliferare dove non arrivano acqua e sapone, ovvero nelle fessure e nei tagli della superficie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superbonus 110%, a Torino uno dei primi e più grandi interventi di riqualificazione edilizia

  • Stella di Natale: come farla rifiorire per il prossimo Natale

  • Smart working, ecco quanto costa una camera in più per lavorare da casa

  • Aria pulita, 4 metodi naturali per allontanare l'odore di fumo da casa

  • Cappa da cucina: come scegliere quella più adatta alle proprie esigenze

  • Bollette luce e gas: come si esercita il diritto di rettifica

Torna su
TorinoToday è in caricamento