Giardino

I magnifici gerani: come farli crescere belli, forti e rigogliosi

I consigli da seguire

immagine di repertorio

«Vorrei essere un fiore: niente anima, ma una bellezza perfetta». «E quale fiore vorresti essere?» domandai. «Oh, Robert, per tutti i miei peccati dovrei diventare un geranio rosso!» (Oscar Wilde).

I gerani in fiore sono un vero e proprio spettacolo della natura. I nostri terrazzi ed i nostri giardini, nella bella stagione, mostrano tutta la loro magnificenza. Anche quest'anno, difficilissimo a causa del Coronavirus, finalmente brillano le mille tonalità dei fiori.

Il geranio, il cui nome corretto è Pelargoni, è una pianta suffrutescente perenne, originaria dell'Africa australe, appartenente alla famiglia delle Geraniaceae.

I gerani: le diverse specie di pelargoni

Esistono diverse specie di Pelargoni, le più conosciute sono:

  • Pelargonium zonale o geranio comune dal fogliame peloso e cuoriforme;

  • Pelargonium peltatum o geranio edera con foglie peltate lucide e carnose;

  • Pelargonium grandiflorum o geranio a farfalla dagli eleganti fiori con cinque macchie bruno-rossastre e foglie lobate;

  • Pelargonium odoratissimum o geranio odoroso con piccole foglie frastagliate e aromatiche, fiori piccoli bianchi o rosei dal caratteristico profumo di mela;

  • Pelargonium graveolens dal profumo di rosa;

  • Pelargonium radens dal profumo di limone.

I gerani maggiormente coltivati sono quelli edera e i zonali, caratterizzati da foglie tondeggianti, corrugate, con una parte più chiara e portamento eretto. Se sfregati emanano un caratteristico odore e sono accumunati da una buona resistenza.

I gerani: come coltivarli

Il geranio ama le posizioni soleggiate, anche se vive abbastanza bene in mezz'ombra: durante l'estate, infatti, una prolungata esposizione al sole può deteriorare la pianta. Le innaffiature devono essere regolari per tutta la stagione riproduttiva: in primavera si annaffia circa tre volte alla settimana, a seconda delle condizioni climatiche locali, mentre d'estate anche tutti i giorni; tuttavia, non bisogna eccedere, perché troppa acqua potrebbe apportare dei marciumi alla pianta; inoltre, bisogna aver cura di non bagnare le foglie. Necessarie per ottenere una splendida fioritura sono anche le concimazioni, che vanno effettuate ogni 2 settimane circa.

Il segreto dei gerani: il rinvaso con il terriccio fresco

L’umidità e la condensa sono un fattore di stress per questa pianta. Il segreto dei gerani tenuti per anni in vaso e ogni anno pieni di fiori è proprio il rinvaso con terriccio fresco. Se si ricorre a prodotti generici per piante da fiore bisogna aggiungere sabbia a granulometria grossa per ridurre il rischio del ristagno. Oltre a questo si dovrebbe aggiungere anche la torba neutra per diminuire i rischi di compattamento, ovvero un deposito composto da resti vegetali sprofondati e impregnati d’acqua che, a causa dell’acidità dell’ambiente, non riescono a decomporsi interamente.

I gerani: come deve essere il terreno

Il terreno deve avere un ph neutro, quindi in caso si utilizzi acqua calcarea per innaffiare, è fondamentale l’utilizzo di torba bionda, acida, per mantere la pianta sana e rigogliosa.

Gerani: alcuni indirizzi e riferimenti utili a Torino e provincia 

Marco Fiori Torino
Indirizzo: Piazza Rivoli, 10, A, 10145 Torino 
Telefono: 393 052 3163

Fiori La Fontana
Indirizzo: Via Cernaia, 6/a, 10122 Torino 
Telefono: 011 562 1072

Carlo Fiori
Indirizzo: Corso Luigi Einaudi, 1, 10128 Torino
Telefono: 011 568 1989

Pensiero Fiorito S.A.S.
Indirizzo: via Giuseppe e Antonio Carle, 38, 10129 Torino 
Telefono: 011 503030

Fiori Sotto La Mole Torino
Indirizzo: Corso S. Maurizio, 14/b, 10122 Torino
Telefono: 011 884138

I Fiori Di Sara
Indirizzo: Via Fréjus, 133, 10139 Torino 
Telefono: 011 387636
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I magnifici gerani: come farli crescere belli, forti e rigogliosi

TorinoToday è in caricamento