rotate-mobile

Opinioni

TorinoToday

Redazione TorinoToday

Crocetta

Negozi en plein air

Solo perchè non hanno mura, non significa che non valgano la spesa: viaggio fra i mercati dell'abbigliamento.

Rionali, specializzati, identitari: i mercati di Torino riflettono la personalità dei luoghi e dei tempi. Oltre la miriade di piccoli mercati di quartiere, e le celebrità come Porta Palazzo e il Gran Balon, ecco le migliori gallerie di negozi da strada, un'alternativa interessante per acquistare abiti e accessori.

Primo sul podio, se non siete alla ricerca di qualcosa in particolare, è il mercato della Crocetta. Si parte dai mucchi di vestiti a 3, 5, 10 euro – non fatevi scoraggiare dalle colline di stoffa e dalla concorrenza, uno sguardo allenato può scovare perle a pochissimo: abitini di seta in una taglia sola, campionari, pezzi basici. Dove l'ordine aumenta, aumentano anche i prezzi: più che bancarelle, negozi en plein air. Ma ne vale la pena. Se il fiato vi terrà fino alla fine, sarete premiati da scarpe inusuali e di qualità, e bei gioielli di pietre dure.

Più aristocratico è l'affollato anello di Piazza Benefica: vestiti dal valore di etichetta a tre cifre (talvolta, quattro), spesso firmati, a prezzi minori, ma sempre per pochi. O per poche occasioni. Popolare e fresco il mercato di Corso Palestro – frequentato soprattutto da giovani, oltre al piccolo design ospita pezzi usati e vintage. Anche il lunghissimo mercato di Corso Racconigi offre piacevoli sorprese. Di quei posti che valgono un giro, ché non si sa mai.

Si parla di

Negozi en plein air

TorinoToday è in caricamento