Profili di viaggio

Profili di viaggio

La tradizione francese degli spettacoli ‘Suoni e Luci’

Spettacoli 'Son et Lumiere', più francese di questo esiste solo la baguette

Il primo spettacolo ‘Son et Lumiere’ viene ideato nel 1952 per il castello di Chambrod.

L’idea era quella di proiettare sui monumenti storici dei giochi di luce accompagnati da un tema musicale…e fu un immediato successo!
Da allora la Francia ha adottato questi spettacoli con entusiasmo, rendendoli tradizionali e adattabili a qualsiasi registro. Un esempio? Personalmente adoro il cabaret Crazy Horse che, dagli anni ’50, propone spettacoli di danza e striptease che vedon protagoniste delle splendide ballerine vestite solo di luce.
Volgare? Solo se considerate la bellezza un male irrimediabile…o se siete più tradizionalisti 

Per voi tradizionalisti (un po' vinco io, un po' vincete voi siete d'accordo?), l’appuntamento francese è con ‘Son et Lumieres’ a Lione, festa natalizia che ogni dicembre trasforma Lione in un palcoscenico di Luce e Suono.
Uno spettacolo fantastico, che regala architetture immerse nella luce e serate splendenti, e che ogni anno regala ai turisti un dicembre più colorato e lucente che mai. Il tutto contornato da un’atmosfera “pre-natalizia” allegra e gioiosa. Gli spettacoli si potranno ammirare a partire dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata, che però, considerando la grandiosità dell’evento, sarà certamente meno buia del solito. Inoltre gli spostamenti per i turisti sono resi più semplici grazie agli efficienti servizi di metropolitana e autobus ed è presente anche un servizio per persone disabili. Insomma, non ci sono veramente più scuse per rimandare il piacere di ammirare la grandiosità della festa delle luci!


Se non ci siete mai stati, è da provare…volete venire con noi?
Per informazioni su come prenotare la vostra visita alla festa delle luci di Lione contattate agenzia@buscompany.it oppure 011/22.61.941

Profili di viaggio

Profili di Viaggio è un blog scritto da viaggiatori per altri viaggiatori, dedicato a coloro che si fanno distrarre volentieri dalle suggestioni evocate da un paesaggio o da un profumo. Un appuntamento giornaliero per 'far flanella', bighellonare in italiano corretto, seguendo le scie che conducano ai luoghi dell'anima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento