Domenica, 13 Giugno 2021
Profili di viaggio

Opinioni

Profili di viaggio

A cura di Emanuela Galleano

La Torino di Gozzano

Ricordiamo Guido Gozzano, il più torinese dei poeti e le sue rose mai colte...


Guido Gozzano nacque a Torino nel 1883 e vi morì nel 1916: nell'arco della sua breve vita fu spettatore dell'ascesa e dell'evoluzione della città e la celebrò più volte nelle sue opere.

Amò, il poeta, l'atmosfera “d'altri tempi” di una Torino quasi sospesa tra le spire dell'esistenza, quella città dal fascino immoto che gli ispirò le sestine de I Colloqui : “... Come una stampa antica bavarese/ vedo al tramonto il cielo subalpino.../da Palazzo Madama al Valentino/ ardono l'Alpi tra le nubi accese.../ E' questa l'ora antica torinese, / è questa l'ora vera di Torino...”.
La gioventù di Gozzano divise le sue giornate tra il caffé Baratti e Milano, il ritrovo studentesco Gaudeamus, la sala da ballo Odéon (dove volentieri s'intratteneva con le sartine) e la sede elitaria della Società di cultura, nell'attuale via Cesare Battisti, ove si riuniva la crème del mondo intellettuale torinese.

Proprio tra le sale della Società di cultura Gozzano incontrò Amalia Guglielminetti, la poetessa- simbolo della Torino Belle Epoque; la storia d'amore “da romanzo” tra i due poeti passo' alla storia come l'amitié amoureuse degli amanti di Torino. Tragico l'addio, tra i versi di Gozzano che celavano un distacco irrecuperabile “... Non amo che le rose che non colsi” e gli accorati appelli della Guglielminetti (“...«Ditemi Voi, Guido, qualche cosa buona, qualche parola di tenerezza, mentitela se non la sentite, cercatela se non l'avete, ma datemi un poco di questa dolcezza») - la quale, dopo la fine della storia d'amore, non riusci' più a scrivere versi e si dichiarerà “colei che troppo sola muore”.

Gozzano definirà Torino “città favorevole ai piaceri”, e il suo Gianduja dalla risata a cascatella aggiungerà : “ An pagand lon c'ha l'è giust”, pagando quello che è giusto.

Se desiderate conoscere meglio la Torino Belle Epoque, potete prenotare TURIN ROUGE - visita guidata ai quartieri a luci rosse ottocenteschi. La visita include animazione teatrale durante il percorso e brindisi finale in uno splendido hotel stile liberty
Informazioni agenzia@buscompany.it

Si parla di
Sullo stesso argomento
TorinoToday è in caricamento