Domenica, 26 Settembre 2021
Centro

Tutti li ascoltano e nessuno li aiuta: Ex Embraco non siete stanchi delle passerelle dei politici?

Da Salvini a Conte tutti al presidio, ma nessuno fa qualcosa

L'ultimo è stato Gianluigi Paragone, prima di lui - vado a memoria - hanno incontrato Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Enrico Letta e Giuseppe Conte. Ormai la visita alla tenda dei lavoratori della Ex Embraco in piazza Castello è una tappa fissa per tutti i leader politici nazionali che vengono a Torino. 

I passaggi della passerella solitamente sono questi: annuncio della visita al presidio con promemoria in locandina, arrivo in loco, posizionamento al centro del gruppo, dai 10 ai 15 minuti di ascolto (durante i quali vengono fatti video e foto), foto di rito con striscione e via verso la tappa successiva. Cari amici della Ex Embraco, ma non vi siete rotti le scatole di queste passerelle? 

La mia ovviamente è una domanda retorica. In una situazione difficile e drammatica come quella che stanno vivendo questi 400 lavoratori ogni speranza è un appiglio e dunque va bene anche ascoltare le promesse di Salvini (che è il leader del partito che esprime il ministro competente sulla questione), quelle di Letta (che è il leader di uno dei partiti cardine di questa maggioranza), quelle di Conte (che è stato il presidente del consiglio di due Governi che avrebbero dovuto risolvere la questione, tra l'altro esprimendo pure il ministro Patuanelli che è anche iscritto al partito che dirige) o quelle di Meloni (che non sarà al Governo, ma la sua forza politica esprime l'assessore al Lavoro della Regione Piemonte ed è in maggioranza, qua in Piemonte, dal 2019). 

Io però, lo devo dire onestamente, fossi in voi non gli concederei queste passerelle mediatiche. L'appiglio potete afferrarlo anche in privato, magari nella sede di un sindacato, seduti attorno a un tavolo e schiacciandoli davanti a quelle che sono le loro responsabilità. Sì, perché il vostro caso, cari amici (credo che dopo tutti questi anni mi possa permettermi di chiamarvi così), è la fotografia nitida di quel che la politica non è stata in grado di fare. 

Ci hanno presentato un progetto in pompa magna e poi, dopo qualche mese, ci hanno detto che le cose non stavano come loro immaginavano. Ci hanno messo un'eternità a permettervi di avere la proroga della cassa integrazione. E adesso non ci dicono nulla di chiaro sul vostro futuro. Quindi, cari amici della Ex Embraco, ma non vi siete rotti le scatole di queste passerelle? 
 

Si parla di

Tutti li ascoltano e nessuno li aiuta: Ex Embraco non siete stanchi delle passerelle dei politici?

TorinoToday è in caricamento