rotate-mobile
blog Barriera di Milano / Via Niccolò Paganini

Le tre cose da fare assolutamente a Torino questo week-end

In città: Vinokilo, il mercatino vintage di abiti 'al chilo'; degustazioni ed eventi di Vendemmia Torino e Portici Divini e le originali statue tatuale di Viale ai Musei Reali

E' in arrivo un altro week-end a Torino e l'autunno porta con sè, complice anche un miglioramento della situazione sanitaria, tante cose da fare. Non mancano mostre, fiere e appuntamenti a teatro, ma per evitare di perdersi gli eventi "clou", forse è meglio fare il punto della situazione e focalizzare l'attenzione su quelli più interessanti. 

Intanto per le maniache dello shopping e dell'abbigliamento, torna in città - da Bunker in via Paganini - Vinokilo, il più grande mercatino itinerante vintage d'Europa dove si possono scambiare abiti inutilizzati o vecchi - ma in buono stato - con sconti sostanziosi per l'acquisto - al chilo - di altri in esposizione. Iniziativa che strizza l'occhio alla sostenibilità ambientale e all'economia circolare e che è nata nel 2016 da un'idea dell'imprenditore tedesco Robin Balser, inserito oggi da Forbes nella classifica degli under 30 impegnati in progetti di rilievo sociale. L'iniziativa ha consentito il reimpiego di oltre 240 mila chili di abiti contribuendo a ridurre l’impatto ambientale dell’industria dell’abbigliamento, da sempre una delle più inquinanti. 

E poi, per chi apprezza il vino e tutte le sue 'sfumature' ci sono le due kermesse che hanno deciso di confermare la loro collaborazione e che anche quest'anno si svolgeranno insieme: Vendemmia Torino - Grapes in town e Portici divini offriranno agli appassionati del succo di Bacco, un sacco di eventi a tema. Degustazioni, webinar, cene gourmet e masterclass con la partecipazione dei più rinomati wine expert e wine influencer contemporanei. Eventi diffusi nei locali e nelle enoteche, ma anche in alcune dimore storiche torinesi. 

Infine, gli amanti dell'arte contemporanea potranno ammirare in piazzetta Reale, presso i Musei Reali, le originalissime statue tatuate dello scultore piemontese Fabio Viale. Si tratta di cinque opere monumentali esposte all’aperto, visibili fino al 9 gennaio 2022 grazie alla mostra "In Between". Possenti corpi e delicate figure femminili, capolavori di maestri come Canova e Michelangelo, espressione dell’iconografica classica, la cui purezza marmorea contrasta con l’aggressività dei tatuaggi colorati, provocatori, che emergono dalla pelle.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le tre cose da fare assolutamente a Torino questo week-end

TorinoToday è in caricamento