Coronavirus, dove e come fare il test sierologico a Torino

Ecco i laboratori accreditati

Test sierologi per i privati a pagamento. Dopo il via libera della Regione Piemonte, è arrivato l'elenco dei laboratori di analisi privati autorizzati ad eseguire il test sierologico.

Bisogna subito sottolineare che si possono effettuare i test sierologici a pagamento, ma che questi non certificano nè l'immunità nè la non contagiosità del soggetto al momento del test.

Per la Asl Torino le strutture autorizzate sono 16:

  • il Poliambulatorio Santa Croce;
  • la Clinica Pinna Pintor;
  • lo Studio Medico Mirafiori Srl;
  • il Laboratorio Analisi Mediche Raffaello;
  • Unilabs Imt Medil;
  • Ansa;
  • Cdc;
  • Clinica Cellini;
  • Promea;
  • Koelliker;
  • Lamat;
  • Larc;
  • Cottolengo;
  • Istituti Clinici Scientifici Maugeri;
  • Maria Pia Hospital.

Dall'assessorato della Regione Piemonte spiegano che al momento gli oneri sono interamente a carico del cittadino. Il test ha un costo che dovrebbe oscillare tra i 30 e i 40 euro, ma in Piemonte, al contrario di altre Regioni non è stato fissato un range minimo e massimo di oscillazione dei prezzi. In caso di speculazioni, segnalate da privati cittadini o associazioni di consumatori, l'assessorato regionale alla Sanità prenderà provvedimenti per calmierare i prezzi.

Test sierologici, come funzionano: le indicazioni dell'Oms e del Ministero della Salute

I test sierologici permetterebbero, basandosi su un campione di sangue, di individuare se si è contratto il Covid-19 e quindi se si è sviluppata una risposta immunitaria.

Il condizionale, però, è d'obbligo. I test, infatti, possono dare dei falsi positivi. Il fatto di aver già sviluppato la malattia, inoltre, non dà una patente di immunità, perchè solo in alcuni casi si sono sviluppati anticorpi sufficienti per poter evitare di contrarre il virus di nuovo.

La cosa essenziale, però, è che i test sierologici, secondo le indicazioni dell'Oms, "non possono sostituire il test diagnostico molecolare su tampone, tuttavia possono fornire dati epidemiologici riguardo la circolazione virale nella popolazione anche lavorativa", come spiega il Ministero della Salute. Quindi possono fornire un'idea su chi abbia già contratto la malattia, ma non danno informazioni sull'eventuale positività, e quindi contagiosità allo stato attuale e sulla possibilità che si possa contrarre il virus di nuovo. In sostanza si tratterebbe di una serie di analisi che avrebbe valenza solo epidemiologica, ma non fornirebbe la certezza di essere immuni. “

In una nota della Regione Piemonte si legge che "è consentito l’utilizzo del test sierologico per le immunoglobuline specifiche per il Sars-CoV-2 anche ai privati cittadini, presso i laboratori di analisi cliniche privati, per i soli esami che il Ministero considera attendibili nel loro esito epidemiologico", aggiungendo che "le Commissioni di Vigilanza delle Asl sono a disposizione per fornire ai laboratori privati le indicazioni circa l’attendibilità e la specificità dei test sierologici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento