Mercoledì, 16 Giugno 2021
Salute

Emergenza Coronavirus, i centri antiviolenza per le donne non chiudono: il numero da chiamare

Il 1522 è attivo 24 ore su 24

immagine di repertorio

Le donne vittime di violenza e stalking, che si trovano in una situazione di emergenza e urgenza, possono uscire di casa e raggiungere il centro antiviolenza. Il loro spostamento è assolutamente giustificato in quanto sussistono "ragioni di neccessità", condizione che autorizza agli spostamenti.

Il Dipartimento delle Pari Opportunità e il Ministro Elena Bonetti hanno sottolineato che il numero 1522 (servizio pubblico della Presidenza del Consiglio) è sempre attivo, 24 ore su 24, per accogliere le richieste di aiuto e assistenza da parte delle donne che subiscono violenza domestica.

Le donne vittime di violenza e stalking, infatti, non devono sentirsi sole neanche in questa situazione di emergenza per il Covid-19 che ci costringe tutti a casa e che può trasformarsi in un vero e proprio rischio, soprattutto quando le violenze avvengono tra le mura domestiche.

In considerazione dell’attuale emergenza, il Centro Antiviolenza del Comune di Torino, in Via Trana 3, accoglie le donne prioritariamente attraverso colloqui telefonici. Le operatrici risponderanno telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 al numero 011 011 31 500. Sono garantiti gli interventi di emergenza. La sede è raggiungibile con i pullman 56, 65, i tram 16 e 9, la Metro (fermata Bernini).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, i centri antiviolenza per le donne non chiudono: il numero da chiamare

TorinoToday è in caricamento