rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Fitness

Pattinare sul ghiaccio, che bellezza: muscoli allenati, migliora l’equilibrio e addio cellulite

Sui pattini si bruciano tantissime calorie

E’ uno sport antico dal fascino intramontabile e dagli innegabili benefici psicofisici. Stiamo parlando del pattinaggio su ghiaccio. L’origine è davvero remota: già nel 3.000 a.C nei paesi scandinavi e nell'estremo nord-est europeo, l'uomo pattinava con pattini e lame di osso di bue o di una particolare razza di cavalli. Questi pattini 'primordiali' erano un ottimo mezzo di trasporto sulle superfici ghiacciate. Il pattinatore, munito di bastone, si dava la spinta e manteneva l'equilibrio. Ma il pattinaggio, ne doveva fare ancora di strada per potersi definire artistico.

Si può cominciare a parlare di pattinaggio intorno al 1.300, quando si diffonde nei Paesi Bassi. Nel 1585 il figlio di Carlo II, James duca di Monmouth, durante l'esilio in Olanda, impara a pattinare e diventa un vero fan, tanto da diffondere il nuovo sport presso l'aristocrazia inglese al suo rientro in patria.

Dal 1700 il pattinaggio su ghiaccio si diffonderà in tutto il mondo.

Pattinare sul ghiaccio: come funziona

Si riesce a pattinare sul ghiaccio grazie all'attrito ridottissimo tra la superficie del ghiaccio e la lama metallica del pattino che il pattinatore, grazie alla sua abilità, controlla attraverso minime inclinazioni mentre è in movimento.

Con i pattini sul ghiaccio si possono praticare diverse specialità sportive:

  • pattinaggio di figura: pattinaggio artistico, danza e sincronizzato
  • pattinaggio di velocità: corsa
  • short track: corsa su pista corta
  • hockey su ghiaccio

Le Olimpiadi di Torino 2006 ci regalarono grandi soddisfazioni nel pattinaggio artistico, nel pattinaggio di velocità e nello short track. 

In particolare, chi pratica il pattinaggio artistico svolge movimenti, salti, piroette e passi per formare una coreografia. Questa viene chiamata programma, disco, danza.

Esistono i seguenti tipi di salti:

  • axel
  • salchow
  • toeloop
  • rittberger
  • flip
  • lutz

Durante le gare vengono giudicati i vari modi di eseguire i salti ed in particolare vengono presi in considerazione:

  • l'entrata
  • lo svolgimento
  • il finale

Decisamente d'effetto le trottole, i giri su sè stessi che sono eseguibili in molti modi differenti come la sitz (seduta), la waget (angelo) oppure 'semplice' in piedi.

Le coreografie vengono impreziosite dalla musica che dà un contributo fortissimo alla magia di questo sport.

Nel pattinaggio artistico, inoltre, è fondamentale ed a volte controverso, il ruolo della giuria, che causa rimpianti e polemiche.

Pattinare sul ghiaccio: i benefici per il nostro organismo

Pattinare fa lavorare tutti i muscoli e, grazie alle torsioni molto prolungate, riesce a farci bruciare in un’ora soltanto 250-350 calorie a seconda del ritmo. Oltre a far bene al nostro umore ed alla nostra autostima, il pattinaggio è:

  • ideale per tonificare gambe e glutei
  • migliora l'equilibrio e l'elasticità
  • fa bene al corpo ed alla mente
  • aiuta a combattere la cellulite

Il pattinaggio è sconsigliato alle donne incinta, a chi ha problemi di equilibrio ed ai cardiopatici.

Pattinando, inoltre, si impara a bilancia il corpo. Le cadute, infatti, sono spesso causate dal fatto che siamo sbilanciati. Quando sentiamo che la caduta è inevitabile dobbiamo sempre cercare di piegare le gambe e portare le mani in avanti per limitare i danni.

Quando si impara a pattinare si cade spesso: ma è raro farsi male seriamente. Quindi niente paura. Cadremo, ci rialzeremo, ci divertiremo e impareremo! Chi sa pattinare, già conosce l'innegabile magia del pattinaggio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pattinare sul ghiaccio, che bellezza: muscoli allenati, migliora l’equilibrio e addio cellulite

TorinoToday è in caricamento