Martedì, 26 Ottobre 2021
Cura della persona

Arriva l'autunno: dal 'taglio della salute' alla scelta dello shampoo, 6 consigli dagli esperti 

Per affrontare il cambio di stagione

L'estate è finita e capelli e barba, dopo sole salsedine e cloro, possono soffrire il cambio delle temperature e dello stile di vita, in quello che è tradizionalmente anche il periodo della tradizionale caduta dei capelli.

Per aiutare gli uomini a prendersi cura di barba e capelli, Simone Forini e Ivan Consolo, i Master di Barberino’s, la catena di barbershop italiana che sta rivoluzionando la professione del barbiere in Italia, condividono 6 consigli per rigenerare il proprio look dopo l’estate: una mini guida per correre ai ripari e avere barba e capelli lucenti, morbidi e sani, affrontando al meglio il cambio di stagione autunnale.

 1) Darci un taglio

Settembre è il mese migliore per tagliare barba e capelli rovinati e farli ricrescere forti e sani: un “taglio della salute” che dopo le giornate tra sole e salsedine è d’obbligo. Tra i segnali che fanno capire che è arrivato il momento per una spuntatina ci sono le doppie punte, la ruvidità, l’effetto crespo e la luminosità: se barba e capelli risultano spenti e sembrano non riflettere la luce è infatti necessario intervenire.

Il consiglio di Barberino’s: concediti dei trattamenti specifici, con panni caldi e massaggi cutanei con vibromassaggiatori per un rientro al lavoro più rilassato.

2) Via libera agli impacchi rinforzanti

Per chi, invece, durante l’estate si è preso cura di barba e capelli con prodotti idratanti e protettivi il taglio di fine estate non è l’unica soluzione. In questo caso, infatti, potrebbero essere sufficienti alcuni impacchi rinforzanti in grado di contrastare la caduta stagionale dei capelli e di ridare morbidezza e luminosità a barba e capelli.

Il consiglio di Barberino’s: per ripristinare il film idrolipidico danneggiato dal sole il miglior alleato è l’olio di Argan. L’ideale è massaggiarlo su barba e capelli asciutti e lasciarlo in posa per almeno 30 minuti per poi applicare, a secco, lo shampoo, che solo dopo sarà emulsionato con l’acqua. Ripetere per 3 o 4 volte a settimana.

3) Scegliere lo shampoo con attenzione 

Dopo l’estate è buona regola preferire uno shampoo delicato con funzione rinforzante e rinfoltente, meglio se con ingredienti naturali e minerali dall’effetto calmante che si prendono cura dei capelli e del cuoio capelluto senza danneggiarlo, ma apportando i nutrienti necessari al buon mantenimento dello strato epidermico.

Il consiglio di Barberino’s: selezionare lo shampoo più adatto alle proprie esigenze, da quello per lavaggi frequenti a quello anti-caduta, è fondamentale, l’importante è che abbia però un Ph bilanciato, intorno al 5-7; se supera 10, infatti, la fibra si rovina e può subire seri danni.

4) Prendersi cura della barba

Anche quando si parla di barba è importante non lasciare nulla al caso per evitare di ritrovarsi con un effetto incolto, duro e ruvido. Oltre all’approccio professionale è quindi fondamentale prendersi cura del proprio look anche a casa seguendo piccoli accorgimenti, come il lavaggio specifico ogni due o tre giorni e l’utilizzo di spazzola una volta al giorno.

Il consiglio di Barberino’s: il Ph della barba è diverso da quello del capello e quindi è buona regola usare shampoo e balsamo specifici. Per un look più sano e curato, inoltre, la migliore alleata è una spazzola in setole di cinghiale per muovere lungo tutta la lunghezza il suo naturale olio e massaggiare la cute con un effetto scrub che aiuta a rimuovere la pelle morta.

5) Evitare il phon

Per evitare ulteriori danni ai capelli già indeboliti dall’estate è importante fare attenzione anche all’asciugatura: quando sono bagnati, infatti, sono ancora più fragili e soggetti a spezzarsi. Se il clima lo permette, è quindi sempre meglio preferire l’asciugatura al naturale rispetto a quella con il phon, che con la sua aggressività e poca naturalezza tende a seccare il capello.

Il consiglio di Barberino’s: quando il phon è indispensabile è buona regola mantenerlo sempre ad almeno 15cm di distanza, alternando diverse gradazioni di temperatura o cercando di rimanere su un calore intermedio.

6) Stile di vita sano equivale a barba e capelli sani

Barba e capelli risentono dello stile di vita. Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, mantenere la pelle pulita e idratata e dormire le ore necessarie sono tutti piccoli accorgimenti che aiutano a far crescere barba e capelli sani e forti e a mantenere lo stato di salute del cuoio capelluto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'autunno: dal 'taglio della salute' alla scelta dello shampoo, 6 consigli dagli esperti 

TorinoToday è in caricamento