Mercoledì, 27 Ottobre 2021
TorinoToday

Bach approda al collegio Einaudi di Torino per il Voxonus festival

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Prosegue il tour barocco del Voxonus Festival. Venerdì 8 ottobre la rassegna sarà ospite della Fondazione Collegio Universitario Einaudi per il concerto "La Bibbia della Musica". Questo il titolo della serata di cui sarà interprete Claudio Gilio, prima viola dell’Orchestra Sinfonica di Savona e ideatore della rassegna. Il programma, che verrà presentato alle 18 con una conferenza dedicata agli studenti e alle 21.15 per il concerto, prevede alcune delle più celebri composizioni di Johann Sebastian Bach: Suite No. 1 in Sol magg., BWV 1007/Suite No. 2 in Re minore, BWV 1008 Suite No. 3 in Do magg., BWV 1009. Voxonus suona con strumenti originali del Sette-Ottocento e con prassi filologicamente informata. "La Bibbia della Musica" risulta così essere un progetto unico nel suo genere.

"Questa iniziativa di formazione musicale realizzata nell’ambito del Voxonus Festival rappresenta per i nostri studenti e studentesse una peculiare opportunità di formazione, che abbina approfondimenti in aula ad esperienze concertistiche, con l’obiettivo di avvicinarli al mondo della musica. I nostri studenti e studentesse saranno accompagnati in questa esperienza dal Maestro Claudio Gilio e da alcuni componenti dell’Orchestra Sinfonica di Savona. Insieme approfondiranno il tema della 'creatività' in una possibile sua applicazione musicale: a partire dalla creazione originale della musica barocca di Johan Sebastian Bach approderanno a trascrizioni della musica originaria che rappresentano esempi di utilizzo di opere del 1700 nella musica da film con contemporanea proiezione di spezzoni delle pellicole individuate, passando attraverso la pratica dell’improvvisazione come prassi dell'epoca", commenta Laura Viada, Direttrice della Formazione del Collegio Einaudi.

La Fondazione Collegio Universitario Einaudi è una fondazione privata senza fini di lucro, che gestisce Collegi di Merito riconosciuti e accreditati dal MUR. Con le sue cinque residenze il Collegio offre spazi di vita e percorsi di formazione a oltre 800 studentesse e studenti universitari meritevoli. La mission del Collegio è valorizzare il merito e il potenziale di studenti universitari motivati a sviluppare nuove capacità, raggiungere risultati eccellenti e crescere come Persone, Cittadini e Professionisti, offrendo loro un ambiente di studio e di vita stimolante e interdisciplinare e un percorso di formazione personalizzato e trasversale. L’incontro si inserisce pertanto in questo ambito di sviluppo formativo di abilità trasversali.

Il Voxonus Festival nasce ad Albissola Marina dall’idea di Claudio Gilio, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica di Savona, e dello specialista Filippo Maria Bressan all’interno del progetto Academia di musici e cantori. Una realtà stabile, sinfonica, operistica e corale, improntata su musiche e strumenti del Sette-Ottocento. Sebbene la cifra stilistica sia l’espressione artistico-culturale di epoca barocca, il repertorio si apre a contaminazioni crossover con incursioni di altri generi, che regalano al pubblico un’esperienza unica. Protagoniste della rassegna sono le formazioni Voxonus Orchestra, Voxonus Quartet, Voxonus Choir e Voxonus Duo. Nel 2020, in pieno lockdown, è nata l’etichetta discografica “Voxonus Records” e proprio questa etichetta ha realizzato il cortometraggio “Risvegli” diretto da Francesco Ghiaccio, con Across Duo, e distribuito da Vevo. Il festival collabora inoltre con l’Accademia del Ricercare e con la Fondazione Collegio Universitario Einaudi. Posti limitati e ingresso su prenotazione.

Per info e contatti con l'Orchestra Sinfonica di Savona: Tel. + 39 019 824663 | info@orchestrasavona

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bach approda al collegio Einaudi di Torino per il Voxonus festival

TorinoToday è in caricamento