Attualità Centro / Piazza Castello

Zona bianca, la preoccupazione del prefetto: "Non è un liberi tutti. Responsabilità"

Riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza

La zona bianca per il Piemonte è alle porte e la preoccupazione che possa essere interpretata come un liberi tutti comincia a crescere. Da qui nasce l'appello alla responsabilità che ha voluto lanciare il Prefetto di Torino, Claudio Palomba. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il mio appello è al senso di responsabilità che in linea di massima è stato encomiabile da parte della comunità torinese. Continuiamo a fare così", ha detto il Prefetto che poi ha continuato, "Essere zona bianca e aver ottenuto dei risultati non significa un liberi tutti. La partita è ancora da giocare, la campagna vaccinale sta andando in maniera abbastanza positiva. Continuiamo con il senso di responsabilità che abbiamo dimostrato". 

Nella giornata di oggi, mercoledì 9 giugno, si terrà una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza durante il quale si discuterà se adottare nuove misure di controllo del territorio: "I controlli che in alcune zone sono già in atto verranno ulteriormente rafforzati e ci riuniremo con il Comitato per l'ordine e la sicurezza per discutere se ci sono necessità più particolari". 

Nei giorni scorsi il Prefetto ha già lanciato un appello agli studenti a non festeggiare la fine dell'anno scolastico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona bianca, la preoccupazione del prefetto: "Non è un liberi tutti. Responsabilità"

TorinoToday è in caricamento